lunedì 30 dicembre 2013

IL POLITICO, ARMA DI DISTRUZIONE DELLE MASSE!

Non la politica, ma il POLITICO!
Quando l’esercizio della politica, diventa mestiere ed è esercitato per lunghi periodi, perde tutta la sua funzione etica e degenera nella salvaguardia degli interesse personali, quella dei familiari, degli amici e, durante il percorso più o meno esposto al potere, al compromesso, anche se questo, nella stragrande maggioranza dei casi, ha risvolti che escludono etica e legalità.
Dopo queste considerazioni personali da suddito, inviterei ad analizzare la propria coscienza, possibilmente senza influenze da schedature che rimarcano appartenenza e non pieno possesso del proprio pensiero. Schedatura intesa come Tessera di PARTITO che, da parte del possessore ha un valore morale e civile ed esclude ogni meccanismo diverso dalla sua funzione. Mentre,  per il politico di turno è denaro contante che gli permette una vita agiata per il resto della sua vita. Inutile cercare esempi ne abbiamo da riempire, se ne avessimo la volontà interi annali.  Indagando a cominciare dall’ultimo degli oppositori dell’ultimo Comune del Paese ai Capi di Stato nel lungo percorso della Storia della Nazione. Verrebbero alla luce cose, che tutti bene o male conosciamo alle quali, nessuno di noi ha mai dato la giusta rilevanza. Nemmeno quando, all’interno delle 3 pareti che ci vedono isolati dal mondo, negli unici momenti della nostra vita, nei quali dovremmo sentire la vera essenza della libertà e della Democrazia.
Questo nostro atteggiamento inconsapevolmente accondiscendente, a volte anche dovuto, per un contratto tacito di “DO UT DES”, al quale ci siamo sentiti e ci sentiamo legati moralmente ed allo stesso tempo ricattati, oltretutto per un nostro diritto sancito anche nella Costituzione, un lavoro, ha permesso a manigoldi di ogni genere, con un minimo di dialettica di impossessarsi della nostra vita, gli unici armati contro la popolazione e certi di farla franca.

...BUON FINE ANNO E BUON INIZIO DEL PROSSIMO, NON A TUTTI! 


domenica 29 dicembre 2013

FONDAMENTALISMI.

L’EFFETTO DEI FONDAMENTALISMI, PORTA A SNATURARE OGNI CONTROLLO DEL LINGUAGGIO ED ESCLUDE DALLA MENTE LA RAGIONE. METTE IN RISALTO LA BESTIALITÀ RESPINTA CON MILLENNI DI EVOLUZIONE, SIANO ESSI DI NATURA RELIGIOSA, POLITICA, AMBIENTALE E IN QUESTO CASO, GLI ANIMALISTI NE HANNO MOSTRATO L’ASPETTO PEGGIORE E SENZA PUDORE.

FONDAMENTALISMI.

L’EFFETTO DEI FONDAMENTALISMI, PORTA A SNATURARE OGNI CONTROLLO DEL LINGUAGGIO ED ESCLUDE DALLA MENTE LA RAGIONE. METTE IN RISALTO LA BESTIALITÀ RESPINTA CON MILLENNI DI EVOLUZIONE, SIANO ESSI DI NATURA RELIGIOSA, POLITICA, AMBIENTALE E IN QUESTO CASO, GLI ANIMALISTI NE HANNO MOSTRATO L’ASPETTO PEGGIORE E SENZA PUDORE.

http://bastacasta.altervista.org/p8180/

SEI UN BANDITO.

SEI UN BANDITO, PER FORTUNA È STATA SMASCHERATA LA TUA FINTA OPPOSIZIONE, SERVITA SOLO PER TOGLIERE LA PIÙ DEMOCRATICA FACCIATA DEL PARLAMENTO ITALIANO, ULTIMO BALUARDO CONTRO OGNI FORMA DI PREDOMINIO TOTALITARISTA.
VERGOGNATI, DEPUTATI E SENATORI DEL MOVIMENTO 5 STELLE RISCHIANO OGNI GIORNO IL LINCIAGGIO NEL NOME DELLA LIBERTÀ, VERITÀ E SALVAGUARDIA DI QUELLO CHE ANCORA RESTA NEL NOSTRO PAESE DIVORATO DAI PARASSITI CHE TU SOSTIENI.
TUTTO COME DA COPIONE PER LA CAMPAGNA ELETTORALE DELLE EUROPEE, PER ALTRO INIZIATA ANCOR PRIMA DELLE ULTIME ELEZIONI!
http://it.notizie.yahoo.com/sel-grillo-risponder%C3%A0-tribunale-per-minacce-su-facebook-194750473.html

lunedì 23 dicembre 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SIDDITO (Riflessioni Natalizie).

Se vivessi in un paese libero scriverei. . . “Cari Presidenti del nostro Stivale, un buon padre di famiglia non regala denaro non suo ma di tutta la famiglia, a lobby di ogni genere e a società del gioco d’azzardo! Sapete a quanto corrispondono in vecchie, amate e rimpiante LIRE, 97,5 Miliardi di euro? Per l’esattezza è l’equivalente di 195 finanziarie da 1.000 Miliardi di lire ciascuna, con le quali potevamo costruire un altro Stivale su quello che state divorando comprese le isole! Come suddito, ho la convinzione che la popolazione sta per esaurire il livello di sopportazione!
Avete portato il Paese alla rovina e lo scopo ancora non è del tutto chiaro, possibile non riusciate a capire se dovesse esplodere una guerra civile, che cercate in tutti i modi di provocare, non vi sarà salvezza per nessuno?
Non abbiamo petrolio, non abbiamo gas e, malgrado le risorse naturali che invece abbiamo ha sufficienza, dobbiamo spendere, per l’energia elettrica e per il riscaldamento, enormi quantità denaro, per far arricchire società di comodo che gestiscono forse per vostro conto le stesse società dello Stato svendute ed acquistate in altro modo, come criminali!
SOLE, VENTO, ACQUA E CALORE NATURALE DAL SOTTOSUOLO, fonti rinnovabili in sostituzione della mancanza di risorse combustibili fossili ne abbiamo da vendere. Eppure, nei vostri pensieri, nemmeno l’ombra di provvedimenti in questa direzione e, nessun intervento per contenere spese e inquinamento.
Per l’energia elettrica al Paese basterebbero poco meno di 600 Kmq di superficie, oltre a quella necessaria per batterie sufficienti per la notte e giornate con poca luminosità solare, in pannelli fotovoltaici in mono cristallino, i più efficienti, per il fabbisogno di un intero anno, circa 350.000 GBh di potenza necessari. Senza contare che rimarrebbero a disposizione per uno sfruttamento ecosostenibile: VENTO per impianti eolici e non solo come risorsa economica della mafia, CORSI D’ACQUA per centrali idroelettriche e il CALORE NATURALE DAL SOTTOSUOLO per impianti geotermici. Quanti posti di lavoro, quante spese in meno, quanto benessere in più?
Ma a voi interessa solo riempire esclusivamente le vostre tasche e portare a termine il disegno criminale dell’euro e, tutto quello che al popolo veramente necessita è bandito.”
Ebbene si, questo scriverei, insieme a tante altre cose irripetibili, anche se si tratta solo di riflessioni. Se, fossi veramente libero e vivessi in un Paese Democratico . . . . . . . !
È Natale, bisogna essere buoni, tutto quello che penso e tanto altro e solo dopo aver riflettuto, avendone ancora l'opportunità, forse un giorno lo scriverò ma, dopo le feste!

sabato 21 dicembre 2013

SIMULATIO.

MI SONO SENTITO FUORI DA OGNI MISURA OFFESO DALLE PAROLE DI QUESTO PARASSITA CHE NON HA LA BENCHÉ MINIMA PERCEZIONE DI QUELLO CHE STA ACCADENDO ALLA POPOLAZIONE ITALIANA.
ESCLUSA, PER VOLONTÀ POLITICHE E INTERESSI INIMMAGINABILI, DAL CONTESTO ECONOMICO EUROPEO CHE CI HA TRASFORMATI CON L’EURO, ULTIMA DELLE PERIFERIE.
APERTA AL SACCHEGGIO DEI NUOVI BARBARI DEL TERZO MILLENNIO AIUTATI DA TRADITORI DELLA NAZIONE!

venerdì 20 dicembre 2013

BREVISSIME DA UN SUDDITO.

Signor Presidente Napolitano,
“NON SI PUÒ RIMANDARE OLTRE, LA RIDUZIONE DELLA SPESA PUBBLICA” sue parole sacrosante e apprezzabilissime!
Quei pochi rappresentanti del Movimento 5 Stelle, LEGALMENTE ELETTI da circa 9.500.000 di elettori, che occupano di diritto le poltrone nei due rami del Parlamento, hanno restituito al POPOLO ITALIANO, già dal primo mese di insediamento di questa legislatura, la somma di euro 42.000.000 del FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI, oltre i 4.000.000 di euro, effetto dell'autoriduzione su stipendi e diarie e, come da accordi parlamentari, rinunceranno oltre agli ulteriori tagli per i prossimi mesi anche all’assegno di fine mandato.
Per questo gesto, che RIDUCE parte della SPESA PUBBLICA, nessuna parola da ella è stata spesa per congratulazioni. Solo indifferenza con quella parte della popolazione, la sola, che ha dimostrato coerenza e senso di responsabilità istituzionale e civile unici!
Non aggiungo altro, da suddito, tranne:
Super partes locuz. lat. (propr. «sopra le parti»), usata in ital. come avv. – Espressione usata, in contesti di tono aulico, per indicare la posizione indipendente e spassionata di chi deve giudicare, o di chi ricopre comunque una carica o adempie una funzione che esigono da parte sua assoluta imparzialità fra partiti opposti, fra parti in contesa, e sim.: il presidente della Repubblica deve essere, in ogni occasione, super partes. (Vocabolario on line Treccani).

domenica 15 dicembre 2013

PENSIERO ESTEMPORANEO DI UN SUDDITO (ladri d’acqua).

I parassiti hanno venduto e, son sicuro da suddito che ne hanno avuto riscontri economici notevoli oltre ad un cospicuo numero di assunzioni nepotistiche e clientelari, nelle aziende private alle quali è stato permesso di impossessarsi della gestione dell’ACQUA PUBBLICA, BENE VITALE, DI PRIMARIA NECESSITÀ E IMPORTANZA.
A nulla è servito il risultato che, inequivocabilmente, stabiliva la volontà del popolo che si dimostrava, con il 95% di consensi, contrario alla privatizzazione.
Politici di destra, sinistra e centro, gli stessi che, DIABOLICAMENTE E IRRAZIONALMENTE, COME FOSTE POSSEDUTI, CONTINUERETE A VOTARE, confermano la loro completa indifferenza nei confronti della volontà della popolazione italiana. I quali, procedono verso il loro cammino considerevolmente redditizio per le loro tasche.
Da suddito sono arrivato a queste conclusioni e, secondo me non possono essere spiegate altrimenti!

venerdì 13 dicembre 2013

GARANTISTI DELL'EURO.

Questo Signore è solo il garante dell'euro come tutto il suo Governo e i Deputati e Senatori che lo appoggiano:
- contro il popolo italiano;
- contro la sofferenza dei disoccupati;
- contro i diritti di chi non ha nulla;
- contro gli onesti.
E, contrariamente a quello che dicono, anche contro gli immigrati costretti a sbarcare sulle nostre coste a rischio della vita, la maggior parte dei quali però, sono accolti da pseudo datori di lavoro che sfruttano da negrieri gli schiavi del terzo millennio!
La vergogna Italiana degli ultimi cento anni, che questo Signore ha vissuto pienamente in tutta la sua evoluzione, è ora sfociata nella regressione.
In pochissimo tempo siamo stati catapultati indietro di 40 anni, incertezza e delusione politica, bloccano il Paese che risparmia come fosse in guerra e questa chiusura a riccio non consente investimenti e circolazione di denaro che assicurerebbe la rinascita economica del Paese, lontanissima dalle intenzioni di una politica incapace di soluzioni.
La politica in questo percorso storico dell’Italia è impegnata all’esclusione e ad arginare il fenomeno che ha spinto 9.500.000 cittadini a ribellarsi alle angherie e ai tentativi quasi riusciti di estromettere il popolo dalla vita del Paese.
Ordini di scuderia, annientare il Movimento 5 Stelle, questo non può essere negato perché documento dell’anima della Nazione.
VERGOGNATEVI, il popolo è a conoscenza di quello che sta accadendo e, a nulla serviranno le azioni antidemocratiche per scoraggiarlo, È FINITA!

giovedì 12 dicembre 2013

IL POPOLO NON E' IL NEMICO DELLO STATO...

IL POPOLO NON È IL NEMICO DELLO STATO
Letta, Alfano, Franceschini e altri, come potete immaginare di poter effettuare il cambiamento, se voi siete l’anomalia?
La popolazione, che con disprezzo chiamate populista, non vi vuole più, il POPOLO vuole gestire lo STATO come da COSTITUZIONE. Se le PAROLE della COSTITUZIONE sono espressione di verità, lealtà verso il popolo e onorabilità di chi lo rappresenta, non sono biblicamente compatibili con la vostra permanenza nelle ISTITUZIONI.
Mi sento offeso, e, come me lo sono anche 9.500.000 e più di altre persone che liberamente hanno espresso un voto Democratico, dalle parole vomitate giornalmente contro i cittadini del MOVIMENTO 5 STELLE che ci rappresentano pienamente. I quali, non aggiungono, a differenza vostra, nulla di diverso concettualmente dai motivi per cui sono stati chiamati a rappresentare.
Se questi stessi elettori, vi denunciassero e pretendessero un risarcimento equo a copertura delle vostre malefatte, la Magistratura a chi darebbe ragione?
IL POPOLO, È LO STATO!

domenica 24 novembre 2013

FINALMENTE!

FINALMENTE:
MENTRE LO SGUARDO DEI MEDIA E DELLA CARTA STAMPATA RIVOLGE LE SUE ATTENZIONI DEVIANTI A SILVIO BERLUSCONI E ALLE VICENDE DEL PARTITO UNICO, LONTANISSIMI DALLA REALTÀ DELLA NAZIONE, I FUNZIONARI PIÙ PAGATI DELL’UNIVERSO CONOSCIUTO, GLI ALTI DIRIGENTI DI PALAZZO CHIGI, PER AVER EGUAGLIATO L’ELASTICITÀ MENTALE DEI NOSTRI FIGLI E NIPOTI, HANNO INVIATO E RISPOSTO A DELLE E-MAIL E, PER QUESTO STRAORDINARIO EVENTO, OLTRE LO STIPENDIO RICEVONO UN PREMIO DI 30.000 EURO. LO STATO DOPO 30 ANNI SI ADEGUA ALLA VITA DEL PIANETA E DA INIZIO AD UNA NUOVA ERA QUELLA DEL WEB.
NON SARÀ PREMATURO?
I disoccupati, i malpagati, gli sfruttati, gli esodati e tutti coloro che arrancano, saranno felici per questa eccezionale svolta del paese, in particolar modo perché, a pagare gli stipendi e il premio cui si fa riferimento, sono loro stessi a farlo!
Fonte:
http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/2013/notizia/palazzo-chigi-premi-da-30mila-euro-per-i-dirigenti-che-usano-le-e-mail_2010147.shtml

giovedì 21 novembre 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (…IMU…).

Immaginate due ambienti separati da una parete di vetro trasparente spessa a sufficienza da non permettere il passaggio di alcun suono, da una parte la Popolazione, con tutte le impossibilità di vivere con dignità la sua esistenza, dall’altra il Governo, lo Stato che dovrebbero rappresentarlo che viaggia per suo conto e non ascolta il grido di Democrazia che viene oltre quel vetro. Ci troviamo difronte a qualcosa che non avremmo mai immaginato potesse verificarsi, avete presente quei genitori, ai quali andrebbe revocata la licenza di genitori qualora fosse pensabile superare degli esami per diventarlo. Ebbene, lo Stato che ci dovrebbe tutelare e fare gli interessi di tutta la POPOLAZIONE ha dimostrato di essere come quei cattivi genitori, quei genitori che insegnano ai loro figli a rubare, ad essere prepotenti, a fare i furbi e prevaricare sugli altri.
Oltre alle innumerevoli che vorrei rivolger da suddito, una domanda che fa riferimento a questi giorni da rivolgere a questo STATO:
Perché stiamo rischiando di pagare l’IMU per la mancanza di 400, 500 oppure 900 milioni di euro, fondi necessari per evitare questa ennesima estorsione al sacrifico di una vita, che la stampa disinformante ci propina giornalmente con numeri mai presumibilmente esatti come consuetudine. Quando con un atto criminale sono stati sottratti dall’incasso erariale ben 97,500 Miliardi di euro a fronte dei 98 richiesti, per evasione e irregolarità, alle Aziende concessionarie del gioco d’azzardo che operano nel più redditizio e subdolo affare privato della storia del PAESE?
La stampa SILENTE al riguardo, tralascia tutto ciò che possa insinuare, nella mente dei malcapitati fruitori della notizia, il tarlo della ricerca di una verità sui beneficiari di questa incomprensibile e inspiegabile realtà.
Stiamo perdendo tutto ciò che è stato raggiunto con enorme sacrificio di vite umane, LIBERTÀ e DEMOCRAZIA!

lunedì 11 novembre 2013

IL “POLITICO” ITALIANO.

M. GASPARRI, questa mattina ha dato il meglio di se stesso in una trasmissione che non voglio nemmeno citare, dicendo, e trovando l’appoggio di interlocutori NEMOAMICI, che secondo lui, “...possiamo batterli...”, riferendosi al MOVIMENTO 5 STELLE.
Questa persona, che mostra orgogliosamente e con disprezzo il dito medio a tutta alla popolazione, è terrorizzato dall’idea che possa soccombere sotto i colpi del MOVIMENTO 5 STELLE, tanto da pregare i nemici alleati, con i quali infelicemente il suo partito dirige il Paese, di allearsi anche alle prossime elezioni.
Ci troviamo coinvolti in una guerra, dove non si cerca più di affermare convinzioni politiche e portare avanti un discorso dai contenuti risolutivi per il superamento della tragedia che stiamo vivendo ma, alla volontà di annientare CITTADINI che anelano venga ristabilita la DEMOCRAZIA!
Come POPOLAZIONE dobbiamo rispondere a questi parassiti con un “BASTA!”, strappiamo tutte le tessere che ci hanno reso sudditi e quasi schiavi di qualcuno e VOTIAMO SECONDO COSCIENZA. Raggiungeremo, non solo il rispetto di noi stessi ma, ci renderemo conto che a gestire la NAZIONE potremmo finalmente essere noi o i nostri figli oppure nipoti e le persone che incontriamo tutti i giorni della nostra vita, le quali hanno gli stessi problemi da superare.
PER TROPPO TEMPO ABBIAMO LASCIATO FARE AGLI ALTRI CHE NELLE INTENZIONI INIZIALI, DOVEVANO RAPPRESENBATRCI.
L’ITALIA non è un’entità astratta, l’ITALIA SIAMO NOI!

sabato 9 novembre 2013

PENSIERI SEMPLICI DA SUDDITO.

QUESTI PARASSITI, non riescono a trovare le necessarie coperture per evitarci TASSE e BALZELLI che ormai sono all’ordine del giorno ma, REGALANO DENARO PUBBLICO a Società del gioco d’azzardo nate per lo scopo in concomitanza con la Legge che ne derogava il DIVIETO, a Mafia che ne gestisce la maggior parte di esse e, presumibilmente a se stessi, vista la propensione dei politici del nostro SUCCULENTO E APPETIBILE PAESE.
Non credete che sia arrivato il momento di reagire?
Io, da suddito, se la cosa fosse fattibile, avrei pensato:

mercoledì 30 ottobre 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (PAROLE).

La situazione anomala e incomprensibile dello Stato, non solo non offre garanzie ai nostri figli ma nemmeno ai nipoti.
La saggezza tangibile delle vecchie generazioni, spazzata via dalla caparbietà, di un singolo, in un sol colpo.
La popolazione estromessa dalla gestione del Paese, ormai in mano a dei manigoldi che lo hanno venduto ad una entità astratta preponderante e predominante che ha divorato l’economia.
Un accanimento contro la verità, espressa e ricercata da normali cittadini, è combattuta anche dagli stessi cittadini che dovrebbero innanzitutto pretenderla e successivamente difenderne la trasparenza; la stessa VERITÀ, che una volta scoperta ci permetterebbe di combattere ed averla vinta sull’inganno persistente.
Tutto avviene inesorabilmente complici altri cittadini, quelli che dovrebbero garantircela con l’INFORMAZIONE. Se dovesse esserci, per l’accesso a questa categoria di cittadini, una sorta di giuramento come quello di Ippocrate per i medici, dove al suo interno viene esaltata la promessa all’insegna del bene verso gli altri, ci troveremmo probabilmente al cospetto di una realtà che si trova agli antipodi, un giuramento dell’ipocrisia.
Sui politici è inutile discuterne, pur avendo giurato fedeltà alla Bandiera, alla Nazione e al Popolo, nel loro DNA c’è inganno, sopruso e indebito arricchimento tanto che, potremmo, in futuro, evitargli la tortura di leggere parole prive, per loro, di ogni significato reale e spirituale ma soprattutto morale.
Quello che non ci aspettavamo, invece, è arrivato come una mazzata, dalla quale non ci riprenderemo tanto facilmente, da colui che ritenevamo fosse, dall’alto dei suoi 60 anni e più di evoluzione politica, un padre e un saggio della Nazione, nel quale confidavamo le speranze, oltre ad aver creduto alla sua dinamica esperienza e aver visto in lui una lucida e spiccata intelligenza. Ebbene, non avevamo ragione neanche in questo, come un incubo, è diventato l’artefice principale del sopruso verso una popolazione sempre più isolata.
Purtroppo e forse è un bene, anzi lo è sicuramente, non siamo capaci di reazioni o rivoluzioni clamorose, lo dimostra la Storia, queste forme limite le sappiamo esprimerle solo a “PAROLE”.
Parole, con le quali sono stati riempite una miriade di pagine di libri, quantità enormi di manoscritti e trattati, di ogni indirizzo, forma e dimensione.
Parole, soffiate con veemenza attraverso microfoni e megafoni di ogni genere, inneggiato con esse slogan in tutte le rime.
Parole con le quali abbiamo idolatrato personaggi che non abbiamo mai conosciuto e che nemmeno sono appartenuti alla nostra cultura, se non per aver letto descrizioni di parte, sempre con le medesime parole tradotte da altre lingue. Da chi, forse, uno scopo lo aveva, un peccato originale antagonista di un vantaggio non altrettanto originale: “LA TRASFORMAZIONE GLOBALE AD UN’APPARTENENZA DIPENDENTE DA UN’IDEOLOGIA CONTRAPPOSTA AD UN’ALTRA IDEOLOGIA PARIMENTI AVVERSA, SENZA CONVINZIONI VERIFICATE DALLA RAGIONE.” Concetto, mi auguro non troppo complesso, venuto fuori, alla luce di quello che da suddito ho raccolto e recepito ancora dalle innumerevoli parole, sciorinate a valanga, sui diversi tomi specifici, i quali descrivono, a volte, in contrapposizione tra loro, la verità ideologica dell’avversario, inquadrato in cromatiche direzioni, ormai costretto e confinato al ruolo, di nemico acerrimo da annientare.
Ogni azione che abbia come scopo il raggiungimento del fine ultimo è accetta, esecutori di mandanti comodamente seduti oppure urlanti in cima a palchi la “loro personale” verità, con parole da insinuare nelle menti di spesso, poco attenti ascoltatori.
Non si riesce quasi più a trovare nelle parole, incessantemente violentate tanto da perdere il loro valore simbolico, la giusta corrispondenza e la certezza di trovarci difronte alla verità, purtroppo orientata definitivamente con macchinoso artifizio alla distorsione.
In balia delle correnti, mosse sempre dalle medesime parole, sempre uguali, ingerite e rigurgitate in diversa composizione, tanto da non sembrare più le stesse ma, purtroppo, ancora incisive e penetranti.
Il popolo, radiato dal ruolo che la Costituzione aveva previsto svolgesse; bombardato di parole che come tarli si insinuano nella sua mente, in tutta la loro incomprensibilità scientificamente utile per uno solo fine, generare giustificazione e consenso, che li ha resi e li renderà, consapevoli o non consapevoli, complici delle criminali azioni compiute a danno di se stesso!

sabato 26 ottobre 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (…ITALIA 2013…).

POPULISMO, RAZZISMO, INSULTO, termini accusatori che, politica e stampa, prolungamento della stessa privata di attendibilità e raziocinio, negli ultimi tempi e con molta assiduità, usano come tecnica dissuasoria per scoraggiare indagini da parte di sudditi e utenti. I quali, potrebbero, se lasciati liberi di interpretare e riuscire, se non a capire almeno ad approfondire e verificare, le pseudo verità servite, oppure respingere preconcetti che la popolazione potrebbe crearsi nei confronti degli organi di informazione e dei loro mandanti.
Siamo giunti alla vera esibizione del potere esercitato dalla politica, nascosto fino ad oggi alla POPOLAZIONE, la quale rassegnata, non partecipa più attivamente alle sorti del PAESE e viene sottoposta a pressioni economiche e coercitive tali, da scoraggiare l’esercizio del diritto esclusivo, di una Repubblica Democratica, IL VOTO.
IL PRESENTE: divieto assoluto di far votare liberamente i cittadini che non rispecchiano i canoni imposti dalle ideologie che li vogliono, non attivi ma, dipendenti dalle scelte direzionali.
IL FUTURO: imporre alla popolazione, non più partecipe ed attiva sulle scelte dei candidati, la subornazione all’UNIONE EUROPEA con la nuova EURO REGIONE ITALIA dove i cittadini occupano l’ultimo gradino della scala.
LO STATO: Sovrano - parte sopra le parti, fuori dal concetto Democratico annunciato a gran voce dal POPOLO che osannava: “LO STATO SIAMO NOI”!
LO ERAVAMO DAVVERO OPPURE CI ILLUDEVAMO DI ESSERLO?

martedì 22 ottobre 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (Euro…pa).

Euro…pa, SUPER GOVERNO, nasce, secondo il mio pensiero da suddito, per porre rimedio alla parassitaria sottrazione di DENARO PUBBLICO, esercitata dai singoli farabutti che per 20/30 anni con azioni criminalmente politiche, sono riusciti a trasformala, con regole fuori dalla Democrazia, in DEBITO PUBBLICO controllato dall’Euro…pa.
Questo è avvenuto a colpi di mano democratici, dichiaratamente assecondati dall’informazione secondo il volere di Governi, alternatisi nel trentennio, responsabili e causa principale del periodo che stiamo vivendo.
I parassiti, non ancora pienamente soddisfatti e appagati, ora puntano a trasformare quello che ancora resta di sano nel PAESE, LA COSTITUZIONE ITALIANA, in modo da continuare ad esercitare il potere ma senza che vi siano più ostacoli.
L’Euro…pa nasce con l’intenzione di ripulire e di rendere ancora più autonoma la posizione dei politici negli Stati (vedi Monti), trasformati in Regioni, imponendo alle stesse, satelliti Euro…peisti, la fine della SOVRANITÀ dei popoli al loro interno e, la sottomissione definitiva al SUPER GOVERNO Euro…peo.
In pratica, per uscire dalla crisi generata degli stessi parassiti che si fanno chiamare POLITICI, è stato creato un SUPER GOVERNO vicinissimo alla DITTATURA. Dittatura che, ogni singolo STATO che ha assecondato l’unione MONETARIA, ha combattuto pagando un prezzo ingente in VITE UMANE. L’EUROPA intera, è disseminata di monumenti alla memoria, che testimoniano queste fandonie populiste di un suddito.
Stiamo assistendo giornalmente all’esibizione di TRADITORI del POPOLO che difendono la loro condizione e si ha l’IMPRESSIONE che questi perorino una sola causa, che racchiude in se due elementi fondamentali, raggiungere il POTERE e gestire DENARO non proprio.
Da qui lo spasmodico accanimento a sostegno dell’Euro..pa e non dell’EUROPA, perché, consapevoli di aver provocato negli anni la distruzione dell’economia di un intero PAESE e, solo trasferendo le responsabilità fuori dai confini della Nazione riusciranno ad uscirne fuori puliti.
Qualunque mezzo, pur di raggiungere lo scopo, sottomettere la STAMPA, escludere la POPOLAZIONE dalla VERITÀ e reprimere la LIBERTÀ di PENSIERO e di PAROLA esercitata liberamente con lo strumento che non possono controllare il WEB (Caso AGICOM). Oltre alla provocazione mirata di pseudo signore della politica che inducono, con le loro dichiarazioni astruse, all’insulto sulla rete per cercare in qualche modo di limitarne l’uso. Un suddito lasciato libero da condizionamenti, spazia in ragionamenti che potrebbero ledere la libertà di compiere azioni criminali nascoste dall’ala della politica e quindi deve essere sottoposto restrizioni.
Certo, che la mente umana ha a disposizione una vastissima quantità di elementi per creare o immaginare scenari come questo, che in questa descrizione, da semplice suddito quale sono stato costretto a diventare, potrebbe anche non corrispondere alla realtà.
Una cosa mi consola anche se non mi soddisfa pienamente: il dubbio, per fortuna, non è destinato a rimanere sempre ed esclusivamente solo un dubbio!

sabato 19 ottobre 2013

INFORMAZIONE PUBBLICA “PRIVATA” DI OGNI VERITÀ?

IN RISPOSTA ALLA “SIGNORA” LILLI GRUBER GIORNALISTA DE LA7, CHE HA A CUORE LE SORTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE:
SIGNORA GRUBER, LA INFORMO CHE NON OCCORRE IL 100% DEI CONSENSI PER FAR SI CHE SI COMPIA LA DEMOCRAZIA VERA IN ITALIA. COME SARCASTICAMENTE SI IRRIDEVA QUESTA MATTINA DURANTE LA SUA TRASMISSIONE, RIVOLTA AI CITTADINI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, VOGLIO RIPETERLO ALL’INFINITO IN MODO CHE RIMANGA IMPRESSO NELLA MENTE DI COLORO CHE TEMONO IL MOVIMENTO 5 STELLE E CHE OGNI GIORNO NON PERDONO OCCASIONE DI DIMOSTRARE QUESTO TERRORE VERSO IL “MOVIMENTO 5 STELLE”, IL QUALE, “MOVIMENTO 5 STELLE”, FORMATO DAI CITTADINI CHE DEMOCRATICAMENTE HANNO ELETTO I LORO RAPPRESENTANTI, I QUALI RAPPRESENTANTI, DEL “MOVIMENTO 5 STELLE”, SIEDONO GLI SCRANNI DEI PALAZZI DOVE, DOVREBBE ESSERE ESPOSTA IN BELLA VISTA LA DEMOCRAZIA E CHE INVECE NON LO È AFFATTO.
È SUFFICIENTE OTTENERE, FINO A CHE NON VIENE STRAVOLTA LA COSTITUZIONE ITALIANA CON UN COLPO DI MANO DEMOCRATICO CHE DI DEMOCRATICO AVREBBE BEN POCO, UN SOLO VOTO IN PIÙ DEI PARASSITI CHE LEI DIFENDE, AFFINCHÉ IL MOVIMENTO 5 STELLE ABBIA LE CONDIZIONI DEMOCRATICHE PER GOVERNARE.
NON VOLEVO SCENDERE SUL PERSONALE MA, QUANDO LEI ESPRIME DISSENSO NEI CONFRONTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, IO MI SENTO CHIAMATO IN CAUSA, E QUESTA CONDIZIONE, MI AUTORIZZA A FARLO.
PUÒ AVER BRILLANTEMENTE ESERCITATO LA SUA FUNZIONE DI INVIATA DI GUERRA E PUÒ ANCHE AVER FATTO UNA CARRIERA MERITEVOLE CHE L’HA PORTATA AI LIVELLI RAGGIUNTI MA, POSSO DA LIBERO PENSATORE, ALLA LUCE DELLE MODALITÀ CON LE QUALI ESERCITA LA SUA FUNZIONE SULL’INFORMAZIONE, CREDERE, CHE LEI NON È ALTRO CHE UN ENNESIMO BLUFF NELLA STORIA DEL GIORNALISMO, DOVE LA CREDIBILITÀ DELLE INFORMAZIONI È SOLO UN DETTAGLIO INSIGNIFICANTE E MARGINALE.
CREDETE D’AVVERO CHE LA STRATEGIA DELLA DEMONIZZAZIONE O DELLA MESSA IN RIDICOLO DEI CITTADINI ELETTI NEL MOVIMENTO 5 STELLE, PRODUCA GLI EFFETTI CHE SPERATE DI OTTENERE?

giovedì 17 ottobre 2013

AI TRADITORI DELL’ELETTORATO ITALIANO.

È STATO COMMESSO UN ALTRO ATTENTATO ALLA DEMOCRAZIA, I DEPUTATI E I SENATORI DEL MOVIMENTO 5 STELLE CHE SONO USCITI DAL MOVIMENTO 5 STELLE DEVONO ANDARE A CASA ED EVENTUALMENTE FARSI RIELEGGERE CON IL PROGRAMMA CHE RITERRANNO OPPORTUNO PRESENTANDOSI ALLE PROSSIME ELEZIONI PER I CONSENSI.
IO, CHE HO CONTRIBUITO ALLA LORO ELEZIONE, RITENGO CHE STANNO OCCUPANDO POLTRONE CHE NON GLI SPETTANO, PERCHÉ: NON SONO STATI ELETTI PER RAPPRESENTARE SE STESSI!
CI TROVIAMO DIFRONTE AD UNA RAPPRESENTAZIONE PEGGIORE DI QUELLA CHE SI VOLEVA COMBATTERE.
SENZA ULTERIORI INSULTI, DOVETE AVERE IL PUDORE DI DIMETTERVI DA PARLAMENTARI E ATTENDERE, SE AVREMO A DISPOSIZIONE UN’ALTRA MANIFESTAZIONE DEMOCRATICA DI VOTO, DI ESSERE RIELETTI IN RISPOSTA A QUELLE CHE SARANNO LE VOSTRE POSIZIONI E I PROGRAMMI CHE VORRETE METTERE A DISPOSIZIONE DEI PROBABILI SOSTENITORI. NIENTE DI PIÙ DEMOCRATICO E CIVILE.
PER ME LA PAROLA “TRADITORE”, HA UN SOLO SIGNIFICATO E NON PUÒ ESSERE ASSOLUTAMENTE SOGGETTA A INTERPRETAZIONI POLITICO/IDEALISTICHE. CHIUNQUE DOVESSE FARE UN USO DIVERSO DALLA VERA DEFINIZIONE DI QUESTO TERMINE NON FAREBBE ALTRO CHE MANIPOLARE E DISTORCERE LA VERITÀ!

sabato 12 ottobre 2013

HEIL RAI UND FREUNDE.

TV pubblica, privata delle necessarie attenzioni riguardo le minacce di morte indirizzate ai componenti del movimento 5 stelle all'interno del simbolo della lealtà, il PARLAMENTO. Dove la Democrazia dovrebbe essere esposta in tutto il suo splendore ed esercitata in tutta la sua complessità e completezza. Evita deliberatamente la dimostrazione della criminale manifestazione di inciviltà, consumata davanti agli occhi terrorizzati di bambini in visita scolastica, i quali increduli e spaventati fuggono da una realtà vergognosa. Privata della pubblica utilità di un servizio, solo sulla carta, sopra le parti, divulgare l’informazione, nella sua più piena interpretazione. Caduta in mano al torrente in piena della politica la più becera e parassitaria che un Paese possa sostenere. Al momento una linea particolare, far dimenticare le minacce di morte ai cittadini del Movimento 5 Stelle in Parlamento, lanciate dai “BRAVI” spalleggiati da un personaggio fuori dalla DEMOCRAZIA, che occupa lo Stato senza aver preso un solo voto dagli ITALIANI, il quale, oltretutto tradisce e incoraggia, insieme ai complici ben noti, la fine della SOVRANITÀ.
All’indomani e il giorno successivo delle dimostrazioni di inciviltà in Parlamento, questa Azienda di “Stato”, continuano a cavalcare l’onda della DEMONIZZAZIONI al Movimento 5 Stelle perché esso esce fuori dagli schemi preconfezionati di omertà che invadono i templi delle istituzioni.
IL CLIMA DI IMPOSIZIONE DELLA NOTIZIA E L’INDIRIZZO DELLA LINEA POLITICA DA SEGUIRE, SONO PREROGATIVE DI REGIMI DITTATORIALI.
Anche in questo siamo riusciti a primeggiare, siamo stati capaci nel nostro Paese a stravolgere le norme legate ad una dittatura, se per assurdo potessimo stabilirne l’esistenza, tanto da unire due opposizioni storiche e sostenitrici l’una dell’altra in contrario, le quali insieme si stanno scatenando contro l’unico martire rimasto, la POPOLAZIONE che vorrebbe partecipare attivamente alla conduzione della sua Nazione.
Non è la trama di un film di fantascienza è lo scenario che stiamo vivendo da qualche mese a questa parte frutto di un ventennio di dittatura monocratica alternata nella sua cromaticità e direzione politica.

giovedì 10 ottobre 2013

DICONO CHE LA RETE PROPENDA ALL'INSULTO.

Signori, puri della comunicazione di massa uni-direzionale, venditori e diffusori della parola dettata e controllata dal potere politico, quale reazione priva di insulti potrebbe, non appagare completamente ma, lenire leggermente la rabbia che si accumula ascoltando le criminali parole di queste persone, le quali secondo un mio esclusivo pensiero, non hanno mai lavorato?
Analizziamo questo Post con più attenzione, , mettiamo il caso che fossero state dette veramente queste parole da questi “SIGNORI”:
È accettabile e comprensibile credere che siano state dette con un unico scopo di, istigare per spingere la rete a commettere qualunque tipo di reato legato all’offesa nei confronti dello Stato e del Governo con incluse deviazioni tendenti verso il Capo dello Stato. Per fare incorrere, gli offesi, inevitabilmente nel reato di vilipendio ai componenti il Governo, qualora questo tipo di reato sia anche per i suoi componenti contemplato, e al Capo dello Stato? E, tutto questo, sempre per ipotesi, oltre a sottoporre i probabili autori a restrizioni per le presunte offese, potrebbe essere la scusante per frenare la libertà di pensiero che la rete offre con i social network messi a disposizione e, regolare e contenere la libertà di pensiero o di parola, come se la LIBERTÀ di pensiero o di parola potessero essere regolate o subire restrizioni?
Anche perché, se così non fosse, nessuno si aspetterebbe mai che un Presidente del Consiglio possa esprimersi in questo modo così criminale nei confronti dei suoi connazionali che, oltretutto il lavoro molto probabilmente lo hanno perso perché, i politici stessi hanno divorato e continuano a farlo, tutto il benessere del Paese ! Su questa vicenda bisognerebbe andare molto più a fondo, inutile pensare che possano farlo i “giornalisti” come sarebbe altrettanto inutile sperare di destare l’attenzione dei sindacalisti che di posto di lavoro, come categoria di “lavoratori” non ne hanno perso nemmeno uno e forse per questo giustificati, perché quando si parla di disoccupati loro non vengono coinvolti personalmente!

martedì 8 ottobre 2013

PERPLESSITÀ DI UN SUDDITO (...Sovranità...).

Assistiamo inermi al FURTO dell'ACQUA PUBBLICA senza muovere concretamente un dito. A volerla con tutte le forze, questa APPROPRIAZIONE INDEBITA, insieme ad altre appropriazioni già avvenute o in procedura per diventare tali, CONTRO LA MAGGIORANZA DELLA POPOLAZIONE che ha deciso con il mezzo DEMOCRATICO della pronuncia popolare referendaria il CONTRARIO, i politici di destra, di centro, di sinistra e di tutte le sfaccettature intermedie, i quali fanno della Nazione una loro proprietà, suddivisi in:
- 8.000 Sindaci e 8.000 Amministrazioni locali;
- 107 Presidenti e 110 Amministrazioni provinciali;
- 20 Presidenti di Regione e 20 Amministrazioni regionali;
- 945 tra Senatori e Parlamentari;
- Un numero variabile di Senatori a vita;
- Un altro numero imprecisato di “SAGGI” (?) nominati all’occorrenza, dei quali ancora non se n’è, e mai se ne capirà, il motivo che ne giustifichi la presenza politico/amministrativa nello Stato.
PERCHÉ!
(Vanno estrapolati dagli elenchi su riportati, i cittadini del Movimento 5 Stelle e i firmatari della proposta referendaria, contrari a questa forma dittatoriale di gestione del Patrimonio Pubblico da parte della “PRIVATA” Amministrazione PUBBLICA) A non capire o far finta e non fare nulla, in questo momento particolarmente delicato della nostra Storia, oltre alla parte di popolazione assuefatta al sistema che non farà nulla per stravolgerlo se non assecondarlo rendendosi ancora più complice, sono coloro che dovrebbero intravedere leggendo tra le righe della politica o indagando su di essa al fine di sviscerarne menzogna e inganno e metterci al corrente su tutto quello che accade, i divulgatori di informazione pseudo paladini della verità, i “giornalisti”, ormai asserviti definitivamente al potere!
PERCHÉ!
Il mio Presidente della Repubblica schierato contro la volontà della maggioranza dei suoi concittadini!
PERCHÉ!
Stanno cambiando, contro il volere del POPOLO, la COSTITUZIONE ITALIANA scritta da centinaia di miglia di morti e più, immolati (forse inutilmente?) per la libertà e la Democrazia!
PERCHÉ!
Le vicende di Berlusconi servono esclusivamente ad allontanare lo sguardo da quello che è il vero problema del Paese, la privazione totale della SOVRANITÀ del POPOLO!
PERCHÉ!
Tutto parrebbe indirizzato al compimento di un progetto che vorrebbe la POPOLAZIONE esasperata ad essere costretta a raggiungere il punto di rottura e a ribellarsi!
PERCHÉ!

domenica 6 ottobre 2013

UN SUDDITO SI DOMANDA: L’ITALIA BANCOMAT PER POLITICI E CRIMINALI?

L’uso che la POLITICA ITALIANA fa dello Stato è inaccettabile, lo STATO non può essere il BANCOMAT dei politici e a copertura dei prelievi gli ITALIANI!
Siamo arrivati al capolinea, il popolo è allo stremo e l’aumento della povertà, non per colpa, è all’ordine del giorno, si parla dell’8% della popolazione che ha varcato questa soglia.
Continuare con il sistema della manipolazione, dell’inganno e del ricatto per un voto, non può non e non deve più essere tollerato. Inoltre, fuggire da questa situazione con il NON VOTO è un comportamento ancora peggiore di quello assunto dagli stessi artefici della distruzione del PAESE!
Non è possibile che il nostro valore debba essere circoscritto ai soli 4 o 5 euro stabiliti, per ogni voto carpito, dagli stessi politici suddivisi in partiti i quali spartiscono il frutto della nostra ormai manipolata decisione.
E’ vergognoso! Abbiamo i politici più pagati al Mondo e stiamo diventando, dopo il loro tradimento che sta spostando inesorabilmente la nostra sovranità, non in un EUROPA UNITA come auspicato ma, nell’EURO PRIVATO, uno degli ultimi Paesi del Globo.
Il 40% del nostro futuro, i GIOVANI, sono fuori dal mondo del lavoro e le difficoltà che questo comporterà saranno insormontabili, gli appartenenti ad un’età media che va dai 50 ai 60 anni e oltre che hanno perso un lavoro, sempre non per colpa, sono fuori dal mondo ECONOMICO e SOCIALE, la maggior parte di loro raggiungerà l’età pensionabile senza i requisiti necessari per ottenere una PENSIONE DIGNITOSA e andranno ad incrementare il numero sempre crescente di indigenti.
Dalla politica solo parole su parole che di concreto non sortiranno nessun effetto. Una soluzione, anche se difficile, potrebbe essere quella di non farli parlare più, devono riconoscere la loro colpevolezza e ammettere i crimini commessi, restituire tutto ed espiare le colpe ed uscire dalla scena del crimine.
Il POPOLO, artefice UNICO del futuro della NAZIONE, non può più accettare di tornare ad essere suddito e soccombere al POTERE dei pochi assetati di denaro e benessere del tutto personali.
Dobbiamo fare un passo indietro, fermarci con la mente e trovare la forza di affidare ad una CLASSE DIRIGENTE che sia responsabile, che torni ad essere la RISPOSTA REALE alle NECESSITÀ di tutta la POPOLAZIONE, che la eleggerà per essere degnamente RAPPRESENATTA.

venerdì 4 ottobre 2013

IO STO CON LA FAMIGLIA D’AMBROSIO!

VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI!
Le pene per chi avvelena la TERRA che UCCIDE gli UOMINI non possono essere inferiori all'ERGASTOLO e in nessun caso può esserci alcuna possibilità di riduzione, sia per gli esecutori materiali che per chi commissiona questo tipo di smaltimento dei rifiuti tossici e senza risparmiare chi organizza i trasporti e li attua!
Fino a che non verranno prese misure che possano stroncare queste azioni vigliaccamente eseguite, non si concluderà assolutamente nulla.
LA BONIFICA DEI LUOGHI, QUALORA DOVESSERO ESSERE SCOPERTI TUTTI I SITI USATI PER QUESTI ATTI CRIMINALI NELLA FORMA DI VIGLIACCHERIA PEGGIORE DELL’ULTIMO DEGLI UOMINI DELLA TERRA, OCCORRERANNO UN CENTINAIO DI ANNI E NESSUN CALCOLO PUÒ APPROSSIMARSI AL NUMERO ESATTO DELLE VITTIME INNOCENTI.
Lo Stato, la politica e la Magistratura, non sono stati in grado di evitare o garantire la SICUREZZA ai CITTADINI!
VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI!

giovedì 3 ottobre 2013

CONTINUA LA SAGA DELLA VIOLENZA CONTRO IL MOVIMENTO 5 STELLE.

La Senatrice Paola De Pin è caduta nella trappola mediatica!
A conferma del disonore della classe dirigente, l’On. Straguadagno, attacca il MOVIMENTO 5 STELLE su La7 nella trasmissione di oggi “L'aria che tira” accusando i Parlamentari dello stesso Movimento di essere squadristi, perché a suo dire la parola TRADIMENTO è attribuibile ad una sola direzione politica e ha un esclusivo valore cromatico, per Straguadagno le parole si dividono politicamente.
Dove ha studiato l’onorevole, su che testi e quali valori morali vorrebbe insegnare agli ascoltatori da giornalista pubblicista quale egli è?
L’attribuire a vocaboli l’appartenenza politica è la cosa più ignobile che possa essere ribadita, in special modo da un politico, significa spaccare l’opinione pubblica e classificarla a proprio consumo e uso.
Nel caso specifico della Senatrice eletta nelle fila del Movimento 5 Stelle Paola De Pin, invitata nella trasmissione per essere spremuta a dovere, Signor Straguadagno, la Senatrice ha tradito la libertà di voto, l’espressione e la volontà di chi ha creduto di fare cosa giusta e, votandola ha messo il suo pensiero e la sua speranza nelle mani di una persona che ha reputato idonea per rappresentarla. Vuole spiegarci, dal sommo della sua cultura generale, che c’è di squadrismo nel ribadire alla Senatrice i motivi per i quali si trova in quell’Aula?
La trappola alla Senatrice De Pin, mi auguro le abbia permesso almeno di capire da che parte sta andando e la invito come elettore a dimettersi da Parlamentare.
Complimenti alle trasmissioni che per fortuna non paghiamo anche se sono succursali della RAI.
Mentre all’Onorevole:
- quando si fa un uso strumentale dell’informazione come viene definita l’azione nel momento in cui essa viene compiuta?

mercoledì 2 ottobre 2013

SOVRANITÀ ADDIO?

Faremo ancora in tempo ad arrestare il processo contro la sovranità del POPOLO?
Insieme agli Italiani hanno perso anche tutti gli Stati dell’Europa Unita.
A vincere, l’euro e i traditori della Patria, forse, eravamo vicinissimi ad una svolta che poteva cambiare le sorti del Paese!
Questa sconfitta comporterà la perdita definitiva della sovranità del POPOLO e darà inizio ad un piccolo principato italiano sottomesso al Regno dell’Euro?

lunedì 30 settembre 2013

UN SUDDITO DALLE TV DI STATO.

Una lotta spietata improntata sulla difesa del malloppo che Letta, camerati e compagni non vogliono mollare alla popolazione. A farne le spese tutti: bambini che non avranno futuro, anziani dei quali si attende solo che spariscano dalla circolazione, giovani che vivono una realtà che non promette nulla, ex lavoratori di ex Aziende non più utili e Aziende che, senza spiegazione alcuna almeno non palesata, si vogliono mettere in condizioni o di chiudere oppure di fuggire fuori dal territorio Nazionale.
“Per i politici, il valore di ogni italiano è di circa 4/5 euro” valore dato dal suo voto almeno fino al 2017, dopo questa data nemmeno un centesimo, stando alle false promesse di abbandono dell’attuale estorsione pubblica elargita ai partiti ma, sicuramente, prenderà un altro nome e con più corposità.
Dalle TV l’istigazione continua ad una catastrofica reazione civile è l’unica certezza che viene fuori dalle parole dei messaggeri di notizie false ed esecutori materiali, in altrettanti distributori di falsità, i giornalisti al soldo del potere. Programmati come automi e ben pagati, esclusivamente per annientare la parte migliore del paese, il MOVIMENTO 5 STELLE, la popolazione che ha capito che c’è, sotto tutto questo.
L’imposizione dell’euro ci ha distrutto e sarà difficile se non impossibile potersi riprendere.
Il futuro:
- Un REGNO EURO sostenuto da piccoli principati con nessuna sovranità interna che faranno la fortuna di pochi non eletti i quali gestiranno l’esistenza dell’insieme, precipitato in un NUOVO MEDIOEVO.
VERGOGNA SU VERGOGNA NIENTE PIÙ!

giovedì 26 settembre 2013

Un suddito alla presidente Boldrini.

Alla Presidente della Camera dei Deputati, terza carica dello Stato, Signora Laura Boldrini,
se Le resta del tempo da dedicare alla legittima richiesta di un semplice Parlamentare, sottinteso, dopo che chiaramente abbia esaurito le priorità legate a disquisizioni sul genere da attribuire ai portatori sani di carica Istituzionale e, sulle misure da intraprendere, assolutamente indispensabili nei confronti della lingua ITALIANA, La pregherei, con il massimo della prostrazione possibile da suddito, di visionare e ascoltare questo filmato: http://www.youtube.com/watch?v=qTiMCZ1-5fg

mercoledì 25 settembre 2013

ULTIME DA UN SUDDITO, forse

Mentre, la matriosca Camusso, tenta a malapena un risveglio dal lungo letargo iniziato con l’era montiana, si accorge ora, lamentandosene giustamente, dei problemi sui costi del lavoro che incidono sui lavoratori e minaccia, forse ripercussioni in piazza;
Continua la campagna acquisti per la svendita del nostro Patrimonio Industriale, ultima in ordine di tempo, la TELECOM, che passerà in mano Spagnole.
Da suddito due riflessioni, una ai sindacati “liberi” e una ai “geni” dell’Impresa Nazionale:
- In piazza le manifestazioni, come al solito saranno sostenute a spese dei soliti lavoratori, con denaro che forse non hanno, una giornata fuori da casa per manifestare costa dai 50 ai 100 euro, anche qui l’euro ci mette lo zampino, con la lira ce la potevamo cavare con molto meno della metà;
- Telecom, non vi è passato in mente che la causa dell’assottigliamento catastrofico dei famosi elenchi telefonici, oltre al fatto che qualcuno abbia voluto non pubblicare il suo numero telefonico, sia stato causato dalla perpetrante ESTORSIONE del CANONE? Fatture bimestrali da 36 euro circa, telefonate escluse a utenti che usano solo la linea telefonica e 75 euro circa, sempre telefonate escluse, per chi ha la sfortuna di usare oltre alla linea telefonica imposta, anche un collegamento ad Internet.
Ormai fughe e svendite proseguono senza freno e la Politica continua ad assicurare la ripresa con una nuova formula ricattatoria del Presidente Letta, che annuncia l’esito positivo nel 2014 solo se il suo Governo tiene!
La massima dimostrazione di autostima oppure un nuovo concetto per definire una Dittatura Presidenziale!?!?!

martedì 24 settembre 2013

Un suddito alle due Signore della politica Italiana.

Due persone così diverse e accomunate dallo stesso modo di vedere le cose, difficile trovarne di eguali.
Personalmente non ho avversione nei loro confronti per qualche specifica ragione, è semplicemente la maniera come si pongono anzi come si impongono, che genera in me ostilità.
Probabilmente questo comportamento potrebbe celare una qualche difficoltà nelle relazioni con gli altri che le condiziona o le costringe ad ostentare sicurezza, dove molto spesso non è necessario farne uso, peggiorando così i rapporti con la gente comune. Errori comportamentali non riconosciuti possano determinare pregiudizi e incoraggiare preconcetti il più delle volte sbagliati ma, non del tutto.
Un distacco con il popolo ITALIANO messo in atto da una interpretazione personale della ruolo politico rappresentato in modo, non discutibile concettualmente ma, esclusivamente nella forma che, sempre secondo il mio parere da suddito, ne incrina maggiormente io rapporti.
AVETE, CARE SIGNORE, LA MINIMA PERCEZIONE O DISCEERNIMEMNTO DI QUELLO CHE ACCADE NEL PAESE, AI CONNAZIONALI E AL POPOLO DEGLI IMMIGRATI, OPPURE I DISTINGUO CHE AVETE DECISO DI INSEGUIRE NON VI PERMETTONO DI GUARDARE OLTRE!
Non sono ne filosofo e tantomeno psicologo, sono semplicemente un suddito che osserva i comportamenti umani e ne trae personalissime conclusioni interpretative.
(http://bastacasta.altervista.org/p4216/)

lunedì 23 settembre 2013

COSTITUIAMOCI PARTE CIVILE.

COSTITUIAMOCI PARTE CIVILE CONTRO QUESTI TRADITORI E I LORO COMPLICI, CONTROLLIAMO MINUZIOSAMENTE TUTTI LORO CONTI CORRENTI IN TUTTO IL MONDO, E VERIFICHIAMO L’EVENTUALITÀ DELLA PRESENZA DI PRESTANOME AL LORO SERVIZIO. DEI 100 MILIARDI DI EURO ALL’ANNO, TANTO È L’AMMONTARE DEGLI INTERESSI CHE VERSIAMO OGNI ANNO ALLA BCE, BANCA PRIVATA, QUANTI NE VANNO IN TASCA A QUESTI DUE E, RIPETO, AI LORO COMPLICI CHE TUTTI CONOSCIAMO?
COME È POSSIBILE ESSERE A FAVORE DELLA POLITICA DOPO LE CONSEGUENZE DALLE QUALI SIAMO STATI SOMMERSI?
FINORA NESSUNO DEI PARASSITI HA AMMESSO DI AVER COMMESSO ERRORI, UNICA SPIEGAZIONE L’INESISTENTE BENCHÉ MINIMA POSSIBILITÀ CHE TUTTO POSSA ESSERE STATO FATTO IN BUONAFEDE! PERSINO I MAFIOSI IN ALCUNI CASI, FUORI DALL’OPPORTUNISMO, HANNO DIMOSTRATO PENTIMENTO, SOLO TRA I POLITICI NON SI È MAI FATTO USO DI QUESTA PAROLA.
UNA VERGOGNOSA REALTÀ NON ANCORA DEL TUTTO E DA TUTTI RICONOSCIUTA E, PIÙ ANDIAMO AVANTI E PIÙ LONTANA SI TROVERÀ LA POSSIBILITÀ DI RICOMINCIARE A SPERARE DI TROVARE SOLUZIONI!
RAZIATORI DELLA NAZIONE ALLA QUALE HANNO RUBATO ANCHE LA DIGNITÀ! VERGONA!

martedì 17 settembre 2013

UN SUDDITO E LA BATHROOM TV.

Di cosa si parla nella bathroom, senza fare nomi, Omnibus de’ LA7? Anziché del tradimento alla PATRIA da parte dei “signori” della politica, come affermano le parole di un altro “signore” loro complice, il Presidente del Consiglio Letta. Il quale minaccia, qualora dovesse cadere il suo Governo, l’estorsione dell’IMU imposta dagli acquirenti dell’ITALIA, svenduta, che costituiscono un nuovo e più pericoloso degli altri il REGNO EUROPA. Del MOVIMENTO 5 STELLE della sua composizione, delle sue future mosse politiche, della probabilità di un calo dei consensi, auspicato con morbosità e della partecipazione o no ai talk organizzati ad arte per rincoglionire gli spettatori.
Complimenti ai vomitatori di cazzate, per non dire altro, a rappresentanza dei nostri quotidiani “IL TEMPO” e “LA STAMPA” e il non ancora definito pienamente, ma almeno quest’ultimo si autofinanzia come dovrebbe essere per tutti, “Il Fatto Quotidiano” e come se non bastassero anche l’Università di Bologna ha una sua candidata affacciata in questo ostentato WC.
Gli argomenti che non interesserebbero Agli ITALIANI sono:
- Perdita graduale e inesorabile della SOVRANITA’;
- Il 55% degli aventi diritto al lavoro non ha un’occupazione;
- Nulla viene fatto per arginare l’incremento della Criminalità;
- Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza non hanno fondi a sufficienza per garantire la SICUREZZA nelle strade e nelle abitazioni;
- Aumento costante del DEBITO PUBBLICO;
- Aumento costante della PARASSITOCRZIA;
- Appropriazione indebita dell’ACQUA PUBBLICA;
- E . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ..
Soltanto scriverle queste cose mi inducono alla nausea, come pensare che “4” imbecilli devono mettere sotto scacco 60.000.000 di persone che vengono manipolate e ingannate a piacimento, senza nessuna possibilità di contrasto.
Mi VERGOGNO, anche se non dovrei, di appartenere a questa ex REPUBBLICA LIBERA e DEMOCRATICA!

mercoledì 11 settembre 2013

UN SUDDITO IMMAGINA E RINGRAZIA.

Stanno succedendo molte stranezze e, la fantasia di suddito mi porta ad immaginare che fra non molto, il “Signor” Berlusconi si dimetterà spontaneamente da Senatore della Nostra bistrattata Repubblica. E non sentiremo più parlare di processi nei suoi confronti!
Questo Governo purtroppo andrà avanti così, nella sua inefficienza e inadeguatezza senza limiti. Con destra, sinistra, Monti e parte dell’opposizione che con diverse opinioni lo porteranno alla scadenza naturale e forse non saremo più in grado di tornare indietro. Nel frattempo la RAI ha avuto ordini di iniziare una nuova campagna pro “euro” che ci legherà per sempre alla sudditanza nei confronti di Germania e Francia.
A Carabinieri e Polizia, forse per mancanza di fondi verrà loro impedito di svolgere il giornaliero compito anche quello più ordinario.
Diventeremo frontiera aperta per rifugiati e delinquenti di ogni risma e provenienza mentre la sicurezza del POPOLO andrà sempre più perdendo la sua priorità.
Mentre, di moda, tra gli onnipresenti MEDIATTORI politici: LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI!
Non resta da suddito che ringraziare il Presidente Napolitano per tutto.

lunedì 9 settembre 2013

Alla ricerca della bandiera della "PACE" perduta.

Scomparse da balconi, finestre, tetti, al collo, in testa, insieme alle bandiere del PD, le bandiere della PACE, sbiadite oppure annerate dalle cazzate che sono state dette da sempre. A tutti i succubi della sinistra è stato imposto di farle sparire perchè si deve andare in guerra con gli amici della destra.
CHE SCHIFO! Ma come fanno ancora a votarvi?
Perchè non li lasciamo soli, saranno 800 e rotti pezzi di merda che prima o poi dovranno andare via. E, a quel punto dovranno pagare tutto quello che hanno combinato nel nome della Democrazia e solo per i propri interessi. PARASSITI!

venerdì 30 agosto 2013

UN SUDDITO AL CAPO DELLO STATO.
Da qualche parte sulla COSTITUZIONE ITALIANA è sancito che l’ITALIA, come descrive ampiamente il Professor Stefano Sicardi, ordinario di Diritto Costituzionale all’Università di Torino, in un commento sulla COSTITUZIONE, in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’ITALIA, “non solo ripudia la guerra offensiva e di conquista; non soltanto quindi, in negativo, rifiuta di considerare il ricorso alla forza quale principale od esclusivo criterio per risolvere le controversie internazionali; ma, in positivo, disegna uno scenario rivolto a creare condizioni sempre più favorevoli al negoziato ed alla pacifica convivenza.”.
Non devo, da suddito, ricercare l’articolo cui il Professore fa riferimento, non mi è imposto nemmeno conoscere la COSTITUZIONE, almeno durante il periodo di istruzione obbligatorio - LA COSTITUZIONE NON È MATERIA DI STUDIO!??? - non in questo periodo.
La prego signor Presidente NAPOLITANO, non perseveri nell’errore di voler sostenere questo Governo che compie azioni fuori dalla logica Costituzionale.
Secondo il mio pensiero di suddito credo che si stiano compiendo atti che mettono in dubbio la COSTITUZIONE e per questo motivo si debba, per lo meno fermare il tutto e analizzare quello che sta accadendo.
Non so se queste parole siano offensive nei suoi confronti ma, arrivati a veder mettere in discussione la COSTITUZIONE non mi consente di stare semplicemente a guardare.
Nessuno di noi si sarebbe mai sognato di dover supplicare il CAPO DELLO STATO. Se non può fare nulla, lo dica, non sia formale, il POPOLO ha necessità di conoscere verità e avere certezze per il FUTURO.
Non posso fare a meno di Condividere questa foto di Gessica Rostellato:
. . . . . . .
SIRIA: M5S, NO GUERRA ANCHE CON BOLLINO ONU
“Non si usi, affermano i membri della Commissione Esteri del M5S, il Consiglio di Sicurezza dell'ONU come ente certificatore che appone il bollino per nuove avventure guerresche: noi respingiamo qualsiasi impiego militare italiano, sia di uomini che di mezzi che di basi logistiche". "Ancora una volta" denunciano i deputati M5S "il Parlamento è esautorato e rimane silente di fronte ad una gravissima crisi umanitaria e politica". Fin da giugno il M5S alla Camera ha presentato una mozione, mai calendarizzata, per impegnare il governo a non sostenere e a ostacolare il traffico di armi verso la Siria. Perché in Inghilterra il governo si presenta oggi di fronte al Parlamento sulla crisi mediorientale e in Italia i nostri rappresentanti vengono ancora una volta bypassati? La questione siriana, secondo i membri della Commissione Esteri del M5S, è consegnata all'opinione pubblica mondiale solo in occasione dell'uso di armi chimiche, mentre la guerra civile dura da due anni e ha già causato 80 mila morti e 1,6 milioni di profughi e nessuno se ne è finora mai preoccupato. Peraltro non vi sono ancora prove definitive sulla responsabilità del governo siriano negli attacchi chimici, e il pretesto di tali armi per giustificare una guerra di ingerenza è una storia già sentita (e poi rivelatasi falsa) in occasione dell'Iraq. . . . . . . .

venerdì 23 agosto 2013

PERPLESSITÀ DI UN SUDDITO (…cambiamento…).

La paura che possa venire a galla tutto il marcio della politica e dei politici che la hanno esercitata, tiene unita l’anomalia per eccellenza. Le due parti opposte per antonomasia, combattute da sempre e senza risparmio di colpi, per la supremazia dell’una sull’altra, per la gestione del potere, tutto nel nome della DEMOCRAZIA, finita ormai nel secchio dell’immondizia. Destra e sinistra e la bilancia posta strategicamente al centro, divisioni necessarie per la spartizione della torta ITALIA. Una torta succulenta, ripiena di denaro, di potere, di privilegi per se e per le familiari generazioni che ne trarranno giovamento per anni. Anche le briciole, non poche, non vengono sciupate, le reciproche amicizie anch’esse ne trarranno benefici nel tempo.
A pagare per tutto questo la POPOLAZIONE, divisa ad ARTE per opera degli stessi aguzzini che indirizzano e istigano avversità contro se stessa, purché rimanga inviolata la supremazia e la gestione del PAESE. Ogni ribellione o contrasto è punibile con diversi mezzi più o meno coercitivi, quello più incisivo, su tutti e che indebolisce maggiormente, la perdita di autonomia finanziaria e conseguente perdita della dignità. Facendo pressione queste avversità si riesce a gestire con pillole di speranza e fiumi di ricatti la vita della NAZIONE.
Non si spiega come si possa ancora sottostare a questa drammatica realtà, cosa si sta tentando di salvare?
Ognuno di noi oggi, 23 agosto 2013 alle ore 9:42, è indebitato con se stesso di circa 34.650 euro, per un totale complessivo di 2.081.560.400.000 di euro . . . !

martedì 20 agosto 2013

PENSIERO ESTEMPORANEO DI UN SUDDITO (L’INNO).

La politica si è costruito un Regno a spese della popolazione con l’aiuto della pseudo Democrazia creata con la nascita della Repubblica.
La corte si compone dalle più svariate forme direzionali che hanno occupato, il piano orizzontale quando ogni riferimento ha come indirizzo il popolo e, si lanciano prospetticamente verso l’alto quando ci si riferisce ai politici.
L’inganno che abbiamo subito e subiamo, convinti di fare il meglio per ognuno di noi, ci ha proiettati con la volontà di farlo, gli uni contro gli altri e ancora oggi, la ragione non prevale sui condizionamenti. La supremazia di questa oppressione cautamente lenta e graduale ma, inesorabilmente ispirata alla sottrazione della libertà, sta quasi per avere ragione sull’intelligenza.
Destra e sinistra in alternanza e insieme con un’unica prospettiva, la conquista del potere sulle persone con la gestione economica e PARASSITARIA del Paese, tale da comprometterne il ritorno al controllo e al ridimensionamento delle coscienze. “Noi fummo da secoli caplesti, derisi, perché non siam popoli, perché siam divisi.”
Le azioni contro il MOVIMENTO 5 STELLE - il POPOLO - i CITTADINI che vogliono tornare ad avere pieno possesso della Nazione, della libertà e della dignità, sono all’ordine del giorno rasentando a volte l’illecito pur di arginare questo fenomeno di rivolta che sta aprendo le menti e con il mezzo democratico tenta di arginare il malcostume che attanaglia l’ITALIA. “Stringiamoci a coorte...”
Perché si deve raggiungere un limite massimo di sopportazione per far scattare reazioni che potrebbero superare i margini della stessa DEMOCRAZIA, quando basterebbe un po’ di buon senso per evitare l’irreparabile? Sarebbe sufficiente anche un passo indietro, riconoscere gli errori, restituire tutto o in parte quello che si è sottratto al popolo oltre la libertà!
Le parole del nostro INNO NAZIONALE, si dovrebbero studiare una per una prima di cantarne le lodi, perché conoscendone il vero significato la vergogna assalirebbe tutti i politici che le hanno ascoltate fin’ora nel nome della DEMOCRAZIA.
Il testo ottocentesco, potrebbe anche sembrare superarto oppure anacronistico ma, i problemi sono in un certo senso gli stessi, oppressione da una parte e voglia di libertà dall’altra, due facce della stessa medaglia che rappresenta l’ITALIA. Una sola differenza, prima ogni lotta all’oppressione era rivolta all’invasore oggi ad invadere è lo strumento stesso della Democrazia, il POPOLO deve difendersi dagli stessi eletti chiamati per rappresentarlo!

domenica 11 agosto 2013

FALCHI SULLE PREDE.

Seguono la scia del loro predecessore, grande “difensore” non ci crede nemmeno lui, degli ITALIANI, Monti.
Landini, da tre mesi a questa parte onnipresente in quasi tutte le trasmissioni politiche nelle quali tra le argomentazioni ha sempre asserito che non avrebbe mai fatto politica attiva, che non sarebbe mai sceso in campo(!?); Rodotà utile per la causa, in quanto, osannato alla Presidenza della Repubblica, perdeva questa occasione solo per via del fatto che era il POPOLO che ne glorificava le lodi. Si presentano con nuovi simboli e cercano di attirare le prede, disorientate o in fuga dal PD e dal PDL e da improbabili defezioni dal Movimento 5 Stelle, sotto stretta osservazione e contrastato dalla politica.
Approfittano della futura perdita di voti del PDL per la debacle, voluta e forzata, del suo leader e dello sbando e disorientamento del PD in frammentazione continua per la sete di potere dei singoli, mascherata ad arte da Democrazia interna.
I Magistrati contro i politici, assorbiti e successivamente rigurgitati dalla stessa politica, i Sindacalisti contro il sistema capitalista, anch’essi assorbiti dalla politica che li arginati e ridimensionati.
GLI UNICI sempre se stessi, IN e IL MEZZO per raggiungere il potere usati, modellati a piacimento, convinti, spostati da destra, a sinistra con passaggi obbligati al centro e viceversa, ostinati ancora a credere di essere gli artefici del proprio destino e delle vicende del PAESE e ancora convinti di eleggere i propri rappresentanti, I SUDDITI!

NON VOTATE IL MOVIMENTO 5 STELLE.

È sbagliato, perché suggerire di votare la verità e la lealtà, io propongo invece di continuare a votare questi parassiti compresa la teutonica Merkell, tanto fra poco ce lo imporranno, aggiungerei anche, tra i favoriti, quelli che mancano. Non votate il Movimento 5 Stelle, potreste essere costretti a scoprire il vero ruolo ricoperto fin’ora, quello di complici contro voi stessi.
(foto da un album nel Gruppo facebook "Movimento 5 Stelle Italia)

martedì 6 agosto 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (06082013.1328)

“Quando il buon senso prevaricherà, sull’arroganza, sulla prepotenza, sul malaffare, sulla corruttibilità e tutte le altre devianze del potere, mi auguro non sia troppo tardi!”
Non è che una persona si alza la mattina e decide di colpo di subire la condizione di SUDDITO. Essa è portata a rendersi consapevole di esserlo da come si compie la vita politica nel PAESE, questa politica che, ha preso la piega che la consuetudine storica ci ricorda. “Uomini” al potere per lunghi periodi di permanenza, diventano governanti ingovernabili e, vengono sovrastati da una forma maniacale di supremazia sulle cose che hanno gestito, compreso il POPOLO che per loro non rappresenta più nulla, il quale nel frattempo ha modificato consciamente la posizione trasformandosi di fatto in SUDDITO.
Tutto diventa diritto di possesso e l’abbandono sempre più difficile, se aggiungiamo che lasciare significherebbe far scoprire ai successori, in special modo se questi come motivo ricorrente hanno lealtà e onestà, il MOVIMENTO 5 STELLE, tutto il marciume che si è consumato, l’abbandono potrebbe avere anche riscontri drammatici. Resistere diventa un obbligo e, contro i principi con i quali ci si è battuti per anni nei quali l’avversario veniva considerato nemico da abbattere, bisogna allearsi con lui e in stretta collaborazione unire le forze per un comune obiettivo, annientare le forze del bene, la POPOLAZIONE, per anni ammaestrata a dovere e che ora tenta la ribellione. Potrebbe riappropriarsi della vita e della dignità nella gestione del Paese con la DEMOCRAZIA DIRETTA più volte annunciata, che li metterebbe non solo fuori gioco ma li esporrebbe al rischio della verità.
L’Italia trasformata in Regno “fasciocomunista di sinestra” è messa in serio pericolo di stabilità, quando al POPOLO viene negata l’autosufficienza e il benessere si trova solo nei PALAZZI del POTERE le cose, è solo un pensiero da suddito, non promettono nulla di buono!

domenica 4 agosto 2013

APPELLO DA UN SUDDITO AL CAPO DELLO STATO.

Signor Presidente della Repubblica, non permetta che l’ITALIA subisca la stessa sorte di altri PAESI che soffrono questa situazione non più propria. Faccia in modo che si possa quanto prima arrivare a nuove elezioni, non prima di aver imposto, dall’alto della sua autorità, ai PARASSITI che ora gestiscono il PAESE di “lavorare” ESCLUSIVAMENTE per una nuova LEGGE ELETTORALE DEMOCTRATICA.
NON OCCORRONO NUOVI SAGGI, il POPOLO ha, diciamo così, eletto 945 PARLAMENTARI, che avrebbero dovuto con LEALTÀ servire la PATRIA, questo non è accaduto, Ella ha formato un GOVERNO che avrebbe dovuto servire con LEALTÀ la PATRIA e neanche questo è avvenuto, ha affidato l’incarico a 10 SAGGI, che avrebbero dovuto con LEALTÀ suggerire i rimedi per GOVERNARE e nemmeno questo è avvenuto, nuovi SAGGI dovrebbero sostituire ancora una volta gli “ELETTI” per decidere la migliore strategia per affrontare la crisi . . ! Da suddito credo che l’unica mossa SAGGIA da compiersi per cambiare lo stato disastroso delle cose è affidata solo alla Sua persona, Si conceda di godersi la meritata PENSIONE e faccia in modo che LA POPOLAZIONE si riappropri della NAZIONE” e della propria VITA.
TV E quotidiani, il popolo non li chiama così ma, televisione e giornali, solo un TEATRINO di politici che seguono le esigenze di partito ed elencano, in nome del BENE DEL PAESE, le strategici per sostenere i propri ruoli nella gestione della NAZIONE, non curanti di quelle che sono le vere esigenze della POPOLAZIONE.
Il POPOLO non partecipa alla vita attiva del Paese, i politici decidono cosa, come deve nutrirsi e se può farlo, decide come deve curarsi e se soprattutto deve farlo, decide l’entità del suo stipendio, decide quanti, come e se può allevare figli, ma soprattutto cosa insegnare da essi.
In TV e sui Giornali, non c’è la POPOLAZIONE ad esprimere il suo malessere, il ruolo del POPOLO è affidato all’esclusiva copertura della CRONACA NERA. Questo ruolo marginale della POPOLAZIONE ci riporta nella Storia passata, dove i popoli erano succubi di poche persone che decidevano sulla loro VITA.
IL POPOLO:
- Non ha deciso di entrare nella moneta europea ed ora stiamo assistendo, INERMI, alle catastrofiche conseguenze che questa decisione ha prodotto;
- Non ha deciso nessuna legge elettorale ed ora stiamo vivendo il periodo meno Democratico dal dopo guerra.
Tante altre decisioni non sono affidate alla POPOLAZIONE, non crede sia arrivato il momento che la DEMOCRAZIA faccia il suo corso come descritto nelle parole della COSTITUZIONE alla quale ella ha avuto per ben due volte l’ONORE di giurare fedeltà?

martedì 30 luglio 2013

(A me della sentenza di Berlusconi non . . . . . . . . . . .!) RIFLESSIONI E INGRATITUDINI SUDDITESCHE.

“CARI ONOREVOLI, INVECE DI DEDICARVI ALLA GUERRA, NON POTEVATE ALMENO ACQUISTARE, VISTO CHE DI SERVIZI AL CITTADINO NON SE NE DISCUTE NEMMENO, UN NUMERO ADEGUATO DI CANADER CHE SPARANO ACQUA E CHE, A QUALCOSA POTEVANO ANCHE ESSERE UTILI, OPPURE DELLE ELIAMBULANZE A COPERTURA DI TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE?”
QUANDO SI LEGGONO QUESTE DOMANDE, NON SI PUÒ FARE A MENO DI CONSTATARE L’INGRATITUDINE DEI SUDDITI, ESSI SONO ABITUATI A SRAGIONARE COME ORMAI È CONSUETUDINE CHE FACCIANO.
VOLETE METTERE, DURANTE LA PARATA DEL 2 GIUGNO, ANZICHÉ UNO STORMO DI GRIGIOVERDI F-35 IN PIENO ASSETTO DI GUERRA CHE SORVOLANO I FORI IMPERIALI A DIMOSTRAZIONE DELLA NOSTRA FORZA BELLICA CONTRO OGNI LOGICA COSTITUZIONALE, DEGLI INOFFENSIVI E GIALLOROSSI CANCDER DA USARE PER LA SALVAGUARDARE DEL PATRIMONIO BOSCHIVO OPPURE DELLE VARIOPINTE ELI/AMBULANZE DA UTILIZZARE PER IL SALVATAGGIO DI SEMPLICI VITE UMANE?
DAVVERO IRRICONOSCENTI QUESTI SUDDITI, NON APPREZZANO IL FATTO CHE I POLITICI LI TENGANO ANCORA IN VITA!
E’ POSSIBILE CHE NON C’È VERSO DI FAR RASSEGNARE QUESTI SCALMANATI CHE, TRA LE ALTRE COSE, DA NON CREDERCI, HANNO UN’IDEA FISSA: ONESTÀ E LEALTÀ?

sabato 27 luglio 2013

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (riserva aurea).

Leggendo qua e la nella rete mi sono imbattuto in EUGENIO BENETAZZO, Economista indipendente, Saggista economico e, aggiungerei, PRESUNTUOSO e ARROGANTE a tal punto da farlo sembrare uno Hybris a causa delle invettive contro i BLOGGER, liberi di esprimere opinioni nella RETE un mondo aperto nel quale la Democrazia mostra tutte le sue sfaccettature. Ritenuti dal suo ”EGO”, comunicatore di “VERITÀ ASSOLUITA”: “tanti cialtroni che si possono trovare in rete” oppure, “invasati, che scrivono di complotti contro tutto il mondo”. Questa, LA PERSONA, dal mio punto di vista, ora diamo un occhiata invece ai contenuti di quello che afferma come economista, che ritengo molto più interessante, ma che non modificano il parere non nella sostanza dei concetti ma come essi vengono esposti. Non tutti sanno che, da come riferisce Eugenio Benetazzo, la nostra RISERVA AUREA, 3^ come consistenza nel mondo, che ammontava a 2.420 tonnellate di ORO, è stata consegnata interamente alla BCE, credo che l’operazione avvenne, senza che il POPOLO ITALIANO, SOVRANO, fosse stato informato a sufficienza, anzi sono convinto addirittura sia stato del tutto escluso da essa. E ritengo che sia avvenuta prima del colpo di mano di PRODI che stabiliva la catastrofica entrata dell’ITALIA nell’EURO dal 1° gennaio 2001!
Tralasciando la parentesi Benetazzo, che spiegazioni potremmo dare a questa manovra? Da suddito cocciuto, sospettoso, caparbio e non tralascerei nemmeno con una contorta immaginazione, sono tenuto a credere che il futuro degli scambi economici planetari. Potrebbero essere orientati, da un ipotetico Ordine Mondiale che escluda, in primo luogo la partecipazione Democratica dei POPOLI ivi compreso il possesso e l’uso di ORO e l’eliminazione o la regolazione del flusso monetario, ora detenuto dalla carta moneta, rivelatasi inconsistente e non veritiera del valore intrinseco che dovrebbe rappresentare.
Questo assurdo pensiero, sempre di uno strano suddito, è maturato dalla notizia di questa acquisizione segreta o non pubblicizzata a sufficienza della nostra RISERVA AUREA e dalla capillare prolificazione delle AZIENDE più o meno lecite dei “COMPRO ORO”, le quali, hanno raggiunto in tutta Italia livelli abnormi, posti in ogni angolo del PAESE, oltre ad una mia personale lettura delle parole di E. Benetazzo! Domanda:
- Che si stia cercando con questo sistema di eliminare, nel modo più radicale possibile, il possesso di questo prezioso metallo dalle mani dei sudditi?
Già in passato scrivevo sull’argomento forse con qualche inesattezza ma, sempre con lo stesso desiderio, ricevere delle risposte:
- http://www.flickr.com/photos/48776664@N07/6375901017!

venerdì 26 luglio 2013

UNICA SOLUZIONE/COSTITUITEVI!

Un crescendo continuo di accuse al Movimento 5 Stelle, su insulti rivolti alla politica.
Atteggiamento tra il paranoico e l’ossessivo per sviare lo sguardo da quello che è la realtà del problema. Sotto i tappeti dei PALAZZI del potere, tonnellate di immondizia nascosta rischia con il MOVIMENTO di essere portata alla luce. Ed ecco il perché delle continue azione contro la verità mirate all’annientamento di chi punta l’indice contro i politici.
La politica, ha raggiunto l’apice negativo e, a meno di un cambiamento radicale, le conseguenze saranno, speriamo si faccia ricorso prima possibile al buon senso per evitarle, catastrofiche.
PRIMO PARTITO NELLE ULTIME ELEZIONI - EMARGINATO E RELEGATO CON FORZA TANACE AL RUOLO DI OPPOSIZIONE, COMABBUTO ANCHE IN QUESTO RUOLO PER IL FINE ULTIMO – CONTINUAZIONE DELLO SCARDINAMENTO DELLA SOVRANITÀ POPOLARE E ANNIENTAMENTO DELLE IPOTESI, PIÙ VOLTE DICHIARATE DAI COMPONENTI IL MOVIMENTO 5 STELLE, DI UNA LEALE CONDUZIONE DEL PAESE GESTITO CON PIENA E ASSOLUTA DEMOCRAZIA DIRETTA!

lunedì 15 luglio 2013

UN SUDDITO ALLA PRESIDENTE LAURA BOLDRINI.

Alcune domande alla Presidente Laura Boldrini:
- E' veramente convinta, Signora Presidente Boldrini che i Rom vogliano essere censiti e rinchiusi in abitazioni popolari, e disposti a sostenere le spese per: affitto, energia elettrica, gas, acqua, e tutte le necessità che un'abitazione comporta?
- E' al corrente che i Rom presumibilmente hanno un'organizzazione gerarchia lontanissima anni dalle nostre abitudini o istituzioni pur vivendo sul nostro territorio?
- Ha chiesto alle “Autorità” Rom, nei vari Campi sparsi in tutta Italia, se sono d'accordo con le sue “nobili” intenzioni?
- È al corrente dello stato dei suoi connazionali che non possono vivere la stessa condizione dei Rom. Perché, se lo facessero verrebbero sgombrati e processati per non aver rispettato le Leggi che vietano la forma autarchica di una comunità all’interno del Paese?
- È al corrente che ci sono suoi connazionali che ogni giorno in aumento costante ricorrono agli aiuti della CARITAS, organizzazione di volontariato, per nutrirsi e per ricoverarsi in insufficienti alloggi per passare la notte?
Questo signora Boldrini non è razzismo, questa è la richiesta di un cittadino ITALIANO verso il suo STATO. Stato il quale è tenuto all’uguaglianza nei rapporti con tutti i CITTADINI, escluso nessuno, compresi coloro che meno fortunati, abbiano necessità di attenzioni più di altri. A prescindere dal loro colore o dall’appartenenza razziale.
Facendo eccezioni a questo principio Democratico sancito anche dalla COSTITUZIONE ITALIANA, si mette in pericolo la convivenza civile e si fa un distinguo sulle differenze che umanamente non dovrebbero sussistere.
Per puro scrupolo la inviterei dunque a prendere visione ulteriore della Prima Parte della COSTITUZIONE ITALIANA, che racchiude i PRINCIPI FONDAMENTALI. E le consiglierei, sempre che mi sia permesso di fare, di soffermarsi sugli Articoli: 2,3,4 e 10 ad ella non sconosciuti, in quanto anche sui quali ha giurato fedeltà nell’accettare con onore la responsabilità della 3^ carica dello Stato.
---
Credo che ella verrà informata su questa dichiarazione di un semplice suddito quale sono, visto l’impegno, tra gli altri e non pochi incarichi, del suo Ufficio Stampa, immagino attento a considerare ogni opportunità per denunciare discrediti o diffamazioni nei suoi confronti, e questo già, con molta presunzione, mi rende particolarmente soddisfatto.

domenica 7 luglio 2013

Nuova legge ‘ammazza-blog’: il Pdl ora vuole censurare anche i commenti - Il Fatto Quotidiano



A TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO QUESTI PARASSITI, FRA POCO APPLICHERANNO LO “IUS PRIME NOCTIS” PRE LE VOSTRE E I VOSTRI FIDANZATI E VI IMPORRANNO DI SERVIRGLI SU PIATTI D’ARGENTO MOGLI O MARITI A SECONDA DEI CASI!
NON VOGLIO AGGIUNGERE ALTRO, DOVRESTE SOLO VERGOGNARVI DI ESSERE CADUTI IN TRAPPOLA E DI NON FARE NULLA PER USCIRNE, SOLO UNA COSA, SE SI DOVRA’ LOTTARE PER LA LIBERTA’ DA CHE PARTE VI SCHIERERETE???????????????

Nuova legge ‘ammazza-blog’: il Pdl ora vuole censurare anche i commenti - Il Fatto Quotidiano