mercoledì 24 dicembre 2014

IL MIO AUGURIO È ESTESO ANCHE:
- A quelli che tradiscono in buona fede o credono di non farlo;
- A quelli che riferiscono il falso e credono di farlo per il bene di tutti;
- A chi commette e persevera nell’errore e sa di farlo;
- Alla Stampa che ha scelto di difendere il potere in cambio di denaro ed ha abbandonato il popolo al suo destino;
- Ai prepotenti che impossessati della Nazione ostacolano la verità e attaccano gli avversari ormai nemici da sacrificare per denaro e potere.
- Ai sindacati che hanno assecondato la distruzione del Paese con scopi alla portata di tutti i lavoratori, anche se non lo ammetteranno mai.

lunedì 22 dicembre 2014

DEMOCRAZIA, VIOLATA SOLO PER SETE DI EURO!

(Al “popolo” non far sapere quanto sono buone le coop col potere.)
Per Natale e per chiudere l’anno in bellezza un argomento, di questi giorni e notti sui lavori nei Palazzi, che ci ha messo in mostra una stampa più conservatrice e avida di denaro che libera di informare il cittadino, la popolazione, il popolo o l’Italiano, sulle brutture e su quello che il regime impone ad essi.
L’immagine racconta solo uno piccolissimo spaccato della spesa pubblica per l’editoria, qui di seguito invece, per quanto è concesso di sapere, è riportato qualche dettaglio in più ma soltanto riferito ALL’ANNO 2011:
- CONTRIBUTI PER PERIODICI EDITI DA COOPERATIVE DI GIORNALISTI - (Art. 3 comma 2 quarter Legge 250/1990 – D.P.C.M. 23 maggio 2011) - € 5.827.802;
- CONTRIBUTO PER QUOTIDIANI ITALIANI EDITI E DIFFUSI ALL’ESTERO – (Art. 3 comma 2 ter Legge 250/1990 – D.P.C.M. 23 maggio 2011) - € 5.972.014;
- CONTRIBUTI PER QUOTIDIANI EDITI IN LINGUA FRANCESE, LADINA, SLOVENIA E TEDESCA NELLE REGIONI AUTONOME DEL NORD - (Art. 3 comma 2 ter Legge 250/1990 – D.P.C.M. 23 maggio 2011) - € 4.042.233;
- CONTRIBUTO PER QUOTIDIANI EDITI DA COOPERATIVE DI GIORNALISTI - (Art. 3 comma 2 Legge 250/1990 – D.P.C.M. 23 maggio 2011) - € 25.345.684;
- CONTRIBUTI PER QUOTIDIANI EDITI DA IMPRESE EDITITRICI LA CUI MAGGIORANZA DEL CAPITALE SIA DETENUTA DA COOPERATIVE – FONDAZIONI O ENTI MORALI - (Art. 3 comma 2 bis Legge 250/1990 – D.P.C.M. 23 maggio 2011) - € 26.149.767;
- CONTRIBUTI ALLE IMPRESE EDITRICI DI PERIODICI CHE RISULTINO ESERCITATE DA COOPERATIVE – FONDAZIONI O ENTI MORALI OVVERO SOC. LA MAGGIORANZA DEL CAPITALE SOCIALE DELLE QUALI SIA DETENUTA DA COOPERATIVE – FONDAZIONI O ENTI MORALI – CHE NON ABBIANO SCOPO DI LUCRO – (Art. 3 comma 3 Legge 250/1990 - € 5.794.876;
- CONTRIBUTO PER LA STAMPA PERIODICA ITALIANA ALL’ESTERO – TESTATE EDITE E DIFFUSE ALL’ESTERO – (Art. 26 Legge n.416/1981 – D.P.R. n. 48/1983 – € 1.446.079;
- CONTRIBUTO PER LA STAMPA PERIODICA ITALIANA ALL ESTERO – TESTATE EDITE IN ITALIA E DIFFUSE PREVALENTEMENTE ALL ESTERO – (Art. 26 Legge n. 416/1981 – D.P.R. n. 48/1983) - € 619.748;
- CONTRIBUTI EX ART. 3, COMMA 3, D.P.R. 25 novembre 2010, n. 223 – D.P.C.M. 23 maggio 2011 (ORGANI DI PARTITI E MOVIMENTI POLITICI) - € 16.625.336.
Per un ammontare complessivo di 91.823.537 €uro (175.977.012.272 di Lire), sottratti a tutti gli italiani e, ripeto, SOLTANTO PER L’ANNO 2011. Sulla base di queste donazioni astronomiche a stampa e media, il riscontro più evidente, che ci pone al 78° posto nel mondo per libertà di stampa, è la mancanza assoluta di certezze sulla veridicità delle informazioni. Se voi dirigeste un giornale sostenuto economicamente dal regime, andreste contro i vostri interessi, sapendo che basta indirizzare l’opinione pubblica nella direzione dettata dalla FILIBUSTA per continuare a goderne i benefici?
A tutto questo DENARO PUBBLICO rubato a tutti noi, vanno aggiunti i contributi alle radio e alle TV di Partito, i finanziamenti illeciti ai partiti e ancora non è tutto. In queste, che potremmo chiamare benissimo, operazioni finanziarie, c’è anche un altro modo per far denaro: il FALLIMENTO di una testata giornalistica e la sua apertura al web. Esempio non primo e nemmeno ultimo, “l’Unità” il quotidiano fondato nel 1924 da Antonio Gramsci che si sta rivoltando nella fossa. Un giornale online, riduce i costi gestione ma, non la disinformazione e la mancanza di verità, esse permarranno indelebili. VIVA IL POPOLO ITALIANO - TUTTO SA E NULLA FA!
#BUONNATALE.

martedì 16 dicembre 2014

BREVI DA SUDDITO – 2024, UN’ALTRA VERGOGNA ITALIANA?

Non c’è da meravigliarsi in un regime NAZIEUROFASCIOCOMUNISTA come il nostro, dove la libertà del popolo viene ostacolata. Come quella del MOVIMENTO 5 STELLE che propone, credendo ancora di vivere in una Nazione libera, una partecipazione popolare sulla permanenza o meno nella moneta unica, a quanto pare indissolubilmente imposta.
Quello che invece meraviglia senza spiegazioni è la POPOLAZIONE ITALIANA che ancora assorbe senza reagire le frottole di criminali che dovrebbero, in tempi normali, trovarsi rinchiusi in galera a scontare pene per i loro delitti aberranti, come:
- Il tradimento alla Nazione, al popolo, alla Costituzione e alla Bandiera italiana;
- La corruzione in posizioni di favore dovuta al potere delegato dallo stesso popolo al quale viene estorto denaro e dignità;
- Le Collusioni mafiose riconosciute o taciute che costano alle casse dello Stato Miliardi di DENARO PUBBLICO in ingerenze su appalti in lavori pubblici.
Inoltre, dopo un quadro così disarmante il Presidente del Consiglio a capo di un governo, nominato e non eletto, invece di rendersi conto di come i suoi connazionali siano costretti a fare i conti con la mancanza di lavoro e la mancanza di risorse economiche individuali; Oltre ai problemi crescenti sulla SANITÀ, la SCUOLA, il SOCIALE e la SICUREZZA. Annuncia, in modo delirante, altri possibili proventi per le mafie e i politici che li spalleggeranno da qui a 10 anni per, improbabili speriamo, olimpiadi che il nostro Paese potrebbe ospitare nel 2024. E tutto questo, in un momento così delicato che vede protagonisti negativi tutti i partiti, compreso il suo, implicati in tutti i reati su descritti, con la sola esclusione del MOVIMENTO 5 STELLE, i quali hanno diviso il potere e spartito il denaro sudato da tutti gli ITALIANI.

giovedì 11 dicembre 2014

BERVI DA UN SUDDITO: EVERSIONE NEUTRA!

Il silenzio del presidente Napolitano è stato interrotto e con le sue dichiarazioni ha dimostrato ancora una volta di aver perso un’altra buonissima occasione per non farlo. Questa volta, secondo me, si è superato, le sue invettive contro il popolo degli onesti dimostrano come non mai di essere stato il meno idoneo presidente della Repubblica per il popolo ITALIANO. Le sue affermazioni rivolte alla popolazione che ha cessato di subire la politica dei partiti ed ha scelto di non appartenere ma di essere la Nazione, sono a dir poco deliranti. Egli ha accusato di eversione i cittadini gli unici in questo parlamento, eletti dal popolo italiano nella massima libertà e nella forma più democratica ad egli, a quanto pare, sconosciute.
SE, VOTARE PER L’ONESTÀ, PER LA LIBERTÀ E LA VERITÀ SIGNIFICA ESSERE TERRORISTI, IO SONO UN TERRORISTA!
Speriamo che la sua presenza nelle istituzioni italiane cessi al più presto come da egli stesso dichiarato e liberi l’Italia dalla sua presenza. E che da Senatore a vita - tanto non si riuscirà con questo governo ad eliminare definitivamente questo istituto il più anti democratico dopo gli stessi governi tecnici che decidono le sorti del Paese e non accompagnano a nuove elezioni come dovrebbero - abbia cura di rimanere a casa e godersi la Pensione.

lunedì 8 dicembre 2014

CRIMINALI E PARASSITI, VERGOGNATEVI!

Nelle intenzioni di pochi anni fa, uno dei governi, in questo caso di destra, la stessa cosa se fosse stato di sinistra, con a capo Silvio Berlusconi tentò di far rientrare capitali dalla svizzera inesistenti al fisco italiano si inventò un condono con risultati poco soddisfacenti. Infatti i miliardi sperati non rientrarono anche se quei pochi che varcarono il confine non portarono per l’economia italiani benefici fiscali evidenti. Immediatamente, con l’aiuto della stampa e delle TV, i riflettori si spensero e non se ne parlò più. Le ragioni? Oggi le abbiamo scoperte con lo scandalo mafia e potere politico insieme in modo criminoso. Si continuano tranquillamente ad alimentare conti cifrati in svizzera, in attesa che l’Italia diventi una semplice regione dell’euro, in un Europa sempre più lontana dalle scelte democratiche dei suoi abitanti. 500.000.000 di persone assoggettate al denaro sottratto ad essi stessi, oltretutto consenzienti. Fare soldi alla faccia del popolo! Popolo che deve solo pagare le tasse e con esse rimpinguare le casse dello Stato di denaro pubblico fresco per ogni tipo di appalto. Milioni di euro ex Miliardi di lire distribuiti ai soliti noti che divideranno con gli altrettanti non certo ignoti politici.
Una vergogna destinata a non avere fine, con un popolo che asseconda questo modus vivendi e, pur pagandone le conseguenze ed avendo perso anche la dignità e la mai ottenuta sovranità, continuerà a votarli contro ogni logica. Da vergognarsi allo stesso modo se non di più dei nostri aguzzini!

mercoledì 3 dicembre 2014

BREVI DA SUDDITO: STORICI!

Raccontatela adesso, giorno per giorno e giorno dopo giorno la Storia del nostro e vostro Paese. Questo Paese ha bisogno solo di verità e della lealtà dei narratori, anche se narratore non è appropriato come termine. Egli, non dovrebbe narrare, dovrebbe, secondo me, riportare fedelmente gli accadimenti e nulla di più. A scuola la Storia ce l’hanno fatta odiare per quella memoria incomprensibilmente forzata sulle date e non sulle chiavi di lettura interpretative dei fatti, gli stessi fatti che risaltavano di marginalità. Date, per distogliere lo studente, futuro della Nazione sull’improbabilità degli argomenti in riferimento ai momenti veramente storici, sulla verità del Paese. Evoluti e descritti fin’ora con ingannevole manipolazione e modellate autenticità calzanti, tutele di interessi personali e o di gruppi, unica cosa certa, mai della popolazione. Popolazione, relegata a mera energia vitale ed economica degli intrallazzi del palazzo o dei palazzi. Da nord a sud, da destra a sinistra e tutti i colori dell’iride e le differenze ideologiche, nemici agli occhi. Ma, con scopi ben diversi dal visibile e dalla verità. Quanta immondizia sotto quei tappeti, quanti scheletri negli armadi elusi ed esclusi al popolo. Il popolo, anch’esso colpevole, sembra non voler comprendere. Forse assuefatto, ribelle solo nella fase terminale della sua esistenza. Manifestazioni, fumo che non risolve nulla, come è giusto per la sua funzione. Impegna la mente ed esclude ancora una volta la partecipazione dalla verità e la manipolazione che vive di queste esperienze diventa sempre più efficace. Menti che potrebbero essere la soluzione, offuscate da un lavaggio continuo e costante. Le stesse menti nelle quali ormai non c'è più posto per la verità. Sostituita dalle ideologie effimere, introdotte a forza e devastanti. Le pareti talmente levigate fanno scivolare tutto quello che differisce dagli insegnamenti, sfruttatori di quella energia vitale uso solo per pochi ma che costa fatica al tizzone arso per alimentarla.
La Storia è vissuta e va raccontata adesso, tutto ciò che fa parte del passato e viene descritto nel futuro non corrisponde alla realtà!
Uno storico, a chi esprime la sua lealtà narrativa?

venerdì 28 novembre 2014

FANTASTICHERIE DI SUDDITO – (A morte il MOVIMENTO 5 Stelle)

Dopo gli attacchi squadristi pre-elettorali del PD e associati, al MOVIMENTO 5 STELLE che hanno segnato una tappa della campagna denigratoria mai terminata contro il MOVIMENTO dei cittadini italiani. La paura che la verità possa prendere il sopravvento ha messo in condizioni, i CRIMINALI di PACE, di affondare la tagliente lama della manipolazione: sull’informazione e sulle svariate TV di Stato e private.
Accanimento reattivo, in un certo senso giustificato, se volessimo trovare una giustificazione all’ingiustificabile. Infatti, dopo l’attenta lettura analitica e non pubblica dei voti sulle elezioni emiliane, gli pseudo vincitori, hanno visto nel MOVIMENTO 5 STELLE un incremento del numero dei voti anche a fronte di un astensionismo mai così elevato.
In Calabria, invece non c’è stato nulla da analizzare, la questione meridionale non è stata e mai sarà risolta e, l’evidenza mostra che ai calabresi le cose vanno bene come vanno!
Dopo il voto delle regionali l’argomento principe che insiste e salta da TG in TG e nei talk show pseudo politici di ogni TV è solo: l’annientamento del MOVIMENTO 5 STELLE, anziché i programmi dei nuovi governo regionali romagnolo o calabrese. Questo non fa altro che accrescere consensi al MOVIMENTO 5 STELLE, i politici sono così terrorizzati da non accorgersi dei continui errori che stanno commettendo e questo non può che farci un immenso piacere. GRAZIE! Da un cittadino che non si è mai sentito così utile. Poi, se non volete votare il MOVIMENTO 5 STELLE, non fatelo, le cose non cambieranno andranno per inesorabilmente nella giusta direzione!
Il MOVIMENTO 5 STELLE, non organizza assemblee e conferenze e soprattutto, non raduna giornalai e televisionari per diffondere cazzate, il MOVIMENTO 5 STELLE, con la massima trasparenza, invita alle decisioni gli iscritti, prende atto della volontà e agisce di conseguenza.
A volte, anche se sono portato a credere che bisognerebbe andare in TV e scrivere sui giornali per informare gli italiani sulle vicende del MOVIMENTO 5 STELLE, devo ricredermi e dare ragione a Beppe Grillo. Noi andremo in TV soltanto quando tutto verrà svolto alla luce del sole e in diretta e senza quelle interruzioni pubblicitarie forzate che hanno come scopo l’oscuramento degli argomenti che possono interferire con le normali azioni criminali del governo!
Cambiate tattica, solo con la pena di morte ai cittadini del MOVIMENTO 5 STELLE, ci fermerete, FORSE!

lunedì 24 novembre 2014

FANTASTICHERIE DI SUDDITO – (Lettura di un voto!)

Giornali e TV come al solito fuori da ogni interpretazione reale di quanto accade. Anzi, GIORNALISTI ITALIANI esclusi da ogni confronto con il mondo reale, per associazione a delinquere con i partiti che impongono loro le notizie come consuetudine in ogni regime totalitario. Essi dichiarano, come argomento principe la vincita dell’astensionismo come risultato di queste elezioni regionali e non alla definitiva morte della DEMOCRAZIA, quando un POPOLO non considera il voto un’opportunità unica per la sua liberà, la DEMOCRAZIA se mai abbia avuto corso È TERMINATA!
Nel dettaglio la mia lettura, da suddito, dei voti:
- Le pecore sono andate alle urne come previsto assecondando le imposizioni de partito che gestisce l’economia di parenti ed amici ed esclude il popolo dalla vita reale;
- La visibilità di Salvini con i continui interventi teatrali in ogni dove ha dato i risultati che forse nemmeno speravano;
- L’assenza di visibilità del MOVIMENTO 5 STELLE, se non nella riuscitissima campagna denigratoria lanciata da pseudo giornalisti e giullari di corte, con a disposizione ogni mezzo di comunicazione, e l’opera di squadristi ben organizzati dal PD contro la cittadina Taverna, ha dato i suoi frutti. In aggiunta anche alla mancanza di determinazione del popolo a 5 STELLE che vive ancora l’incertezza e la paura della verità.
Deluso? No, consapevole della perdita di tempo che costerà moltissimo a tutto il POPOLO ITALIANO!
Anche se queste, sono solo interpretazioni di un semplice suddito il quale credeva di vivere in DEMOCRAZIA e invece ha scoperto, prima degli altri, di essere stato ingannato ma spera sempre che la consapevolezza arrivi al più presto anche ad altri.

sabato 22 novembre 2014

FANTASTICHERIE DI SUDDITO – (Un altro Medio Evo!?)

Tutto è cambiato, tutto sembra quello che non è più, ci hanno ingannati! Criminali esecutori, nascosti escono giornalmente allo scoperto insieme ai loro mandanti, impuniti e diabolicamente perseveranti. Il mondo come eravamo abituati a vederlo è improvvisamente cambiato anzi, ha mostrato la sua vera essenza. PRE/POTENTI impadroniti dell’umanità, gestiscono il Pianeta. In complici traditori della patria e dei propri figli, hanno trovato la forza.
In Italia nel 2001, l’euro, immensa voragine di lerciume, ha divorato le nostre speranze e l’ultimo voto utile ha sancito quasi certamente la fine della DEMOCRAZIA.
Da sotto il tappeto fuoriescono, concatenati tra loro, patti segreti ed accordi Nazionali e Internazionali, che hanno impoverito la popolazione ristabilendo le distanze tra ricchi e poveri tra detentori del potere e servi della gleba.
Siamo passati, come accadde nella storia dell’Europa dal V al XV secolo definito dagli storici Medio Evo, secondo me suddito, ad un'altra opposizione all’evoluzione culturale e politica dell’uomo, un altro Medio Evo.
I potenti respingono il potere delle popolazioni tenute sotto controllo a spese delle stesse popolazioni. Le quali, devono difendersi irragionevolmente anche da traditori pronti a racimolare qualche briciola lasciata cadere da qualche criminale che li ha costretti a farlo. Spugne che hanno assorbito in modo sostanziale le cazzate di più di mezzo secolo di finta DEMOCRAZIA per l’esattezza 68 anni di “GOVERNO DEL POPOLO”. Quando mai! Il POPOLO è sempre stato tenuto lontano dai PALAZZI, anche con la forza, POPOLO, ancora convinto di essere l’artefice della sua vita e del futuro della Nazione, la conferma ce l’hanno data due terzi di esso.
È vergognoso ci troviamo in una situazione ormai tragicamente insostenibile che non promette nell’immediato nulla di positivamente risolutivo. Imbrigliati con le nostre stesse mani, abbiamo delegato il futuro della nostra vita ad altri, scaltri e criminalmente propensi alla menzogna e alla manipolazione pur di raggiungere potere e denaro. Oltretutto, in difesa di questa gentaglia, i nostri stessi figli, non hanno esitato a colpire a manganellate il loro stesso sangue. Palermo uno degli esempi, un episodio di ordinaria follia, manganelli contro studenti minorenni indifesi, disarmati e a volto scoperto – hanno osato contestare un membro del Governo a parole, le avranno considerate armate e pericolose, per una reazione così violenta.......!

martedì 18 novembre 2014

IERI SERA IN TV ANGELINO!?

Angelino Alfano (mi auguro lo abbiano ascoltato in tanti) ieri sera, non ricordo in quale televisione di regime, ha spiegato in un intervista le ragioni che hanno portato i due schieramenti contrapposti in ideologie anacronistiche ad unirsi - Siamo stati costretti a metterci insieme e quindi a deporre le armi, per evitare che vincesse il popolo, il MOVIMENTO 5 STELLE votato alla lealtà, all’onestà e alla verità.
PER QUESTE DICHIARAZIONI E PER TUTTE LE ALTRE CHE SUBIAMO, ABBIAMO IL DOVERE, COME MOVIMENTO 5 STELLE, DI ANDARE IN ONDA SULLE TV DI STATO E PRIVATE, (di ogni riferimento democratico), A FAR SENTIRE LA VOCE DEL POPOLO, QUELLO VERO QUELLO CHE HA SCOPERTO TUTTO E CHE VUOLE RIPRENDERSI IL PAESE!
Da attivista, da iscritto e soprattutto da cittadino italiano, ritengo necessario che, il MOVIMENTO 5 STELLE sia presente nelle TV private dell’informazione libera e su tutti i mezzi di manipolazione dell'informazione usati dal regime per propagandare menzogne!

sabato 15 novembre 2014

"PAR CONDICIO"!?

L’ARCO PARLAMENTARE È COMPOSTO DA DIVERSI SCHIERAMENTI TUTTI CONTRARI O QUASI, PER DIRETTIVE IMPOSTE DELL'EURO(PA), AD ABBANDONARE L’EURO. EBBENE, ORA AVREMO MODO DI VEDERE COME FARANNO I GIORNALISTI A DISTRIBUIRE LE PRESENZE IN TV E SULLE PAGINE DEI GIORNALI!
SICURAMENTE, IN LORO SOCCORSO, UN NUOVO COLPETTO DI MANO DEI PARASSITI ELIMINERÀ QUESTA FORMULA PSEUDO DEMOCRATICA NATA ESCLUSIVAMENTE PER IMPEDIRE LA PAROLA AD AVVERSARI, PARDON, “NEMICI”, SCOMODI.
VOGLIO PROPRIO VEDERE CHE COSA INVENTERANNO!

lunedì 27 ottobre 2014

BREVI DA SUDDITO - IN PIAZZA IERI C’ERANO:

IN PIAZZA IERI C’ERANO:
- I sindacati che hanno appoggiato i Governi della riduzione degli stipendi in busta paga, dell’aumento delle ore di lavoro, della diminuzione dei giorni di ferie e dell’azzeramento dei diritti acquisiti dai lavoratori con anni di lotte;
- I sindacati privilegiati i quali, dopo aver raggiunto le 4 settimane di “lavoro” hanno diritto ad una pensione di circa 5.000 euro al mese;
- Il PD o mezzo PD che contestava in appoggio al sindacato, contro le regole della pseudo democrazia che definisce i sindacati autonomamente liberi da influenze politiche, il PD o l’altra metà del PD quindi il Governo.
L’anomalia, non è rappresentata da queste inquietanti presenze o da questa rappresentazione teatrale delle reali condizione del paese ma, dalla presenza della popolazione, forse lavoratori che rischiano ogni giorno, con i giochetti della sinistra e del sindacato uniti con la destra e il governo, il posto di lavoro.
È vergognoso come si possa ancora speculare sulle necessità e sui derivati di una politica che annienta la dignità e si presenta al mondo fingendo di essere quello che non è.
Il governo recita contro se stesso la parte della vittima e del carnefice per deviare la mente dalla realtà del Paese che si sta sgretolando sotto i colpi del malaffare e dell’inganno.
VIVA L’ITALIA VERGOGNA DI SE STESSA!

venerdì 24 ottobre 2014

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO – XXI SECOLO È INIZIATO UN ALTRO MEDIOEVO?

Tutto è cambiato, tutto sembra quello che non è più, ci hanno ingannati! Mandanti fin’ora nascosti escono giornalmente allo scoperto, impuniti e diabolicamente perseveranti, insieme ai loro esecutori materiali.
Il mondo, come eravamo abituati a sperare che fosse, è improvvisamente cambiato anzi, ha mostrato la sua vera essenza. PRE/POTENTI padroni dell’umanità, gestiscono il Pianeta e, in complici traditori del loro popolo, hanno trovato forza. In Europa l’inizio del XXI secolo ha portato l’euro, infernale voragine divoratrice oltre che di denaro anche di speranze. Con l’ultimo voto utile i due terzi della popolazione avente ancora diritto al voto hanno sancito quasi certamente la fine della DEMOCRAZIA.
Da sotto ogni tappeto istituzionale fuoriescono, concatenati tra loro, patti segreti ed accordi Nazionali e Internazionali, che impoveriscono la Nazione. Antiche distanze tra ricco e povero, rafforzate così come quelle tra i detentori del potere, servi di un ordine occulto e i servi della gleba, il popolo.
Secondo un mio parere da suddito, è in atto un’altra opposizione all’evoluzione culturale e politica dell’uomo europeo, ci troviamo di fronte, come già accadde dal V al XV secolo in Europa, ad un altro MEDIOEVO.
I potenti respingono il potere delle popolazioni tenute sotto controllo a spese delle stesse popolazioni. Popolazioni che devono difendersi irragionevolmente anche da orde di traditori al loro interno, pronti a racimolare qualche briciola lasciata cadere da qualche parassita che li ha costretti ad esserlo. In Italia, come spugne hanno assorbito in modo sostanziale le concezioni sbagliate e subdolamente convincenti, dette in più di mezzo secolo di finta DEMOCRAZIA, per l’esattezza 68 anni di, pseudo conduzione dello Stato da parte del popolo. Mai cosa si rilevò più inesatta! Il POPOLO è sempre stato tenuto lontano dai PALAZZI, anche con la forza. Paradossalmente è ancora convinto di essere l’artefice della sua vita e del futuro della Nazione. A confermare tutto questo, due terzi degli italiani spinti in modo coercitivo all’autodistruzione hanno assecondato i parassiti. Come è possibile restare indifferenti di fronte ai crimini che si stanno consumando ogni giorno in PARLAMENTO. La SOVRANITÀ del POPOLO ormai un’utopia. Consiglieri regionali e comunali, sindaci e Presidenti di Regione, inseriti già in liste chiuse dai partiti, i quali decideranno anche chi di questi dovrà rappresentare il POPOLO ITALIANO in Senato. I nominati, godranno l’immunità parlamentare anche se già condannati in via definitiva. E, come prosieguo alle leggi “ad personam” ci siamo ritrovati a dover subire altre Leggi “ad reliquae triremus” (avanzi di galera) di questa classe politica nonché attuale maggioranza - mi scuso se la traduzione letterale in latino non raggiunge la perfezione, ma il concetto non lascia dubbi.
È vergognoso ci troviamo in una situazione ormai tragicamente insostenibile che non promette nell’immediato nulla di positivamente risolutivo. Imbrigliati con le nostre stesse mani, abbiamo delegato il futuro della nostra vita ad altri, scaltri e fondamentalmente propensi alla menzogna e alla manipolazione pur di raggiungere i propri scopi. Oltretutto, in difesa di questa gentaglia, i nostri stessi figli. I quali non hanno esitato a colpire il loro stesso sangue, come dimostrato a Palermo, nell’ultimo episodio di ordinaria follia, scagliandosi contro studenti minorenni indifesi, disarmati e a volto scoperto che hanno osato contestare un rappresentante del Governo. La stampa silente è parte integrante di questo sistema.
Se esiste ancora un briciolo di lucidità e soprattutto amore per il futuro della nostra Nazione, dei nostri figli, dei nostri nipoti e pronipoti, non dovremmo permetterlo!
Il Movimento 5 Stelle sta tentando di dirlo in tutti modi e in tutte le maniere e, per questi motivi, mai come nessun altro opposto al regime, attaccato con ogni mezzo diffamante. Anche la mafia interviene minacciando ritorsioni e lo fa nella maniera più classica, in modo intimidatorio consiglia ad una ragazza, parlamentare del MOVIMENTO 5 STELLE, di non nominare più un mafioso di stanza in Emilia Romagna.
Non permettiamolo, quello che sta accadendo è già la fine della DEMOCRAZIA e della stessa REPUBBLICA ITALIANA descritta nella Costituzione.

mercoledì 15 ottobre 2014

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN GRILLINO FIUGGINO - GIÙ LE MASCHERE (Dedicato ad altri TRADITORI ORELLANA)

Fiuggini, non lasciatevi ingannare da falsi amici a 5 stelle, il Movimento 5 stelle non è e non diventerà un partito politico. Chiunque scriva in nome di o si identifichi in un partito politico a 5 stelle, non fa parte del Movimento 5 stelle.
Il Movimento 5 stelle è un’associazione di cittadini, i quali hanno deciso di ribellarsi al malcostume politico e sociale creato con l’egemonia partitocratica ingannevole che costringe il POPOLO a semplice spettatore!
Il Movimento 5 stelle non fa accordi elettorali e non aderisce a nessuna coalizione o lista civica che si presenti con queste caratteristiche, nel pieno rispetto della coerenza del Movimento. Sarà comunque disponibile, anche da oppositore, qualora il Movimento 5 Stelle presentasse una Lista propria per il Consiglio Comunale di Fiuggi, ad appoggiare qualunque mozione o azione moralmente compatibile con gli intenti del Movimento, da qualunque direzione politica esse provengano.
La forza elettorale del Movimento 5 stelle in Fiuggi, senza campagne elettorali e senza promesse di nessun tipo, ha mostrato la sua presenza spontanea, con 1194 voti nelle elezioni politiche 2013 e 828 in quelle europee di quest’anno. Appetibile situazione per chiunque abbia nelle intenzioni di prendersene meriti immeritati e farne un uso proprio improprio. Oltre, ad essere portati a credere di poter innescare un meccanismo con finalità politiche tali, da stravolgere o deviare la volontà di quei cittadini, liberi elettori del Movimento 5 stelle, da tentare di indurli, con subdoli coinvolgimenti, a suffragare un’ipotesi di lista civica aperta con il Movimento 5 Stelle. E non una lista esclusiva del Movimento 5 Stelle, da presentare alle elezioni fiuggine del 2015. Ebbene, Una lista civica così articolata non è contemplata nel non statuto del Movimento 5 Stelle, soluzioni simili sono inesatte e tantomeno da ritenersi probabili!
Tentativi distorcenti la verità, sono stati effettuati con immagini web erroneamente titolate ed articoli sulla stampa locale, i quali lasciavano intendere l’esistenza di una lista di candidati già presente a Fiuggi. Cosa non corrispondente alle finalità del Movimento, la forma usata fino ad oggi dai partiti non può essere accostata alla scelta dei candidati di una lista a 5 stelle. I componenti della lista a 5 stelle vengono eletti in un confronto democratico sul web. Nulla a che vedere con quello che avviene in tutti i partiti ITALIANI dove l’ELETTORE, SEMPLICE SPETTATORE ratifica le scelte preconfezionate dei PARTITI.
Da cittadino iscritto al Movimento 5 Stelle, mi sento in obbligo come chiunque altro lo sia, di vigilare e, qualora si riscontrassero anomalie contro i valori del Movimento 5 stelle, autorizzato a denunciarle!
Basta con i partiti e basta con i politici che, per esclusivi interessi personali ingannano il popolo il quale sta subendo da troppo tempo questo oltraggio strettamente collegato alla progressiva fine della DEMOCRAZIA!
LO STATO È ANCORA IL POPOLO!
I rappresentanti del POPOLO sono gli esecutori materiale della volontà espressa dallo stesso POPOLO! Chiunque agisca contro questa determinazione costituzionale è un TRADITORE DELLA PATRIA e va punito come le leggi dello STATO prevedono! Così come coloro che assecondano questi traditori sono complici e andrebbero parimenti puniti!
COME INVITO PUÒ APPARIRE SUPERFLUO, l’elettore, se ne avrà ancora facoltà (parola largamente diffusa in Parlamento) di esercitarlo, il diritto/dovere di voto, sa perfettamente cosa fare.
GETTATE VIA DEFINITIVAMENTE LE MASCHERE E RESTITUITE DIGNITÀ ALL’ELETTORE, IL FIUGGINO NON È PIÙ QUELLO CHE CREDETE SIA!

domenica 12 ottobre 2014

BREVI DA SUDDITO – IL SILENZIO DEI PENNIVENDOLI!

Nessuna meraviglia, sul silenzio stampa italiano, riguardo “LA MANIFESTAZIONE” del popolo italiano voluta da tutti i cittadini del MOVIMENTO 5 STELLE.
Il giornalismo moderno ed attuale, secondo me piccolo suddito insignificante, inizia nel 1963 con la nascita dell’Ordine Nazionale dei giornalisti e, subisce un ulteriore metamorfosi negativa negli anni ‘90 con la Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Il giornalista italiano è passato, dalla volontà formativa e missiva di riportare la notizia, ad una influente e mirata burocrazia. La quale ha preso possesso della sua anima indirizzandolo secondo le deviazioni e le colorazioni politiche per offuscare il popolo in base alle esigenze del momento. Niente di diverso da quello che accade oggi. Da qui le evidenti motivazioni che vedono schierata tutta la stampa italiana contro la popolazione a 5 STELLE, colpevole di essere: apolitica, esclusa da ogni direzione imposta e fuori da ogni canone cromatico nella becera ed oppressiva politica italiana.
Il popolo a 5 STELLE, non essendo allineato con le esigenze economiche dei politici italiani, schierati all’unisono contro lo stesso popolo, e soprattutto, non potendo essere eliminato con la forza bruta dello Stato. Va estromesso dalla divulgazione di notizie che lo riguardano, per contenerne il più possibile gli sviluppi che lo porterebbero ad una gestione diretta dello Stato, anche se questo è costituzionalmente in linea con la vera natura della “REPUBBLICA DEMOCRATICA ITALIANA”.
VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI!
Viva il MOVIMENTO 5 STELLE!
Chiaramente tutto questo è semplicemente un pensiero fantasioso di un suddito!

sabato 11 ottobre 2014

BREVI DA SUDDITO - TESTA DI ZUCCONI!

Per fortuna che la GENTE - quella cosiddetta comune, quella che regge lo Stato lo stesso Stato che divora i suoi sacrifici, quella che non voterà più i ladri, quella che non acquista più i manifestini dello Stato ma che PURTROPPO è costretta a sostenerli con la forma estorsiva del FINANZIAMENTO ALL’EDITORIA, Denaro Pubblico sottratto alla popolazione, che poteva essere usato anche per Genova – HA SCOPERTO i manipolatori di notizie, i quali le indirizzano, come in ogni regime che non si augura, contro coloro che vogliono riprendersela questa NAZIONE.
TESTA DI ZUCCONI silente, sul suo manifestino scritto dal potere distribuito ogni giorno, sul MONTE DEI PASCHI DI SIENA. Anch’egli in attesa - come tutto il PD, il PDL, il SEL, l’UDC, il NCD e tutti puntelli che reggono questo Parlamento nascosti dietro un dito - che le ipotesi di reato della MEGA TRUFFA MILIARDARIA vengano a cadere per prescrizione, consuetudine di questo Paese ormai.
Quanti altri di questi silenzi nasconde nei cassetti Testa di Zucconi?
Da questa “signore”, ce lo aspettavamo che avesse potuto usare la catastrofe che ha colpito la gente comune di Genova - la stessa gente che subisce uno STATO ASSENTE, impegnato a seppellire sotto tappeti dorati dei palazzi tutto quello che di criminale è stato commesso - per fini che tutti conosciamo!
È una vergogna che possa ancora essere letta una testata che non ama la verità e difende con i denti il malloppo che estorce ogni giorno.
Non tolleriamolo oltre, facciamo tutto ciò in nostro possesso per evitare che continuino ad essere scritte pagine così nere nella storia della nostra Repubblica.
VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

martedì 7 ottobre 2014

BREVI DA SUDDITO – COMMISTIONI CATASTROFICHE!

Vi siete combattuti per distruggervi; Vi siete alleati per combatterci e sopraffarci.
Solo un pensiero mi consola, la speranza che l’ITALIANO, quello invidiato dal mondo intero per la sua intelligenza, per la sua creatività, per la sua giovialità e per i suoi trascorsi storici, riemerga da questa società che sta vivendo la sua peggiore esistenza. E, capisca di aver non sbagliato ma, di essere stato troppo tempo ad aspettare che altri decidessero in sua vece. Oltre che inconsapevole, questo ITALIANO, di essere stato usato da menti criminali che lo hanno schierato contro se stesso.
Destra e sinistra, in EUROPA hanno causato più morti di qualunque epidemia naturale e, non contenti di questo, ora tentano, sicuri di farla franca e favoriti dall’IGNORANZA pilotata a dovere, di sopraffare il nemico di sempre, ostacolo al POTERE, la POPOLAZIONE, succube a volte o inconsapevole ma, quasi sempre colpevole del suo egoismo.
Il POPOLO sta perdendo dignità, per la COMMISTIONE di protagonisti PREPOTENTI e CRIMINALI, che stanno portando il NOSTRO PAESE alla rovina, costato il sacrificio di intere generazioni le quali credevano nella DEMOCRAZIA!

sabato 20 settembre 2014

STAMPA VERGOGNOSAMENTE SCHIFOSA!

Una campagna contro le forze dell’ordine, un funerale illuminato come fosse stato un funerale di Stato. Massacrato moralmente e pubblicamente un carabiniere per aver commesso, in pieno rispetto delle sue funzioni, il prorpio dovere a rischio la propria vita.
Esposizione su una passerella mediatica, do delinquenti accaniti contro lo Stato e l’arma dei Carabinieri! Oltre che promosso l’immagine dello stesso Stato Italiano messo alla berlina, nell’obbligato gesto, ad un Colonnello dei Carabinieri, di togliersi il cappello, quindi sottomettersi, insieme allo stesso STATO che rappresentava in quel momento, al saluto verso una persona, morta per la conseguenza di aver commesso un reato forzando un posto di blocco.
Che dite oggi, dopo la cattura del latitante che era stato individuato e quindi soggetto all’alt nel posto di blocco forzato dallo sfortunato ragazzo, anche se colpevole. Ucciso per non essersi fermato a quell’alt giustificatissimo, anche se sicuramente obbligato dallo stesso latitante fuggito?
Non vi vergognate davanti alle milioni di persone non pregiudicate che rispettano la legge e che sono state costrette ad assistere alla vostra più grande esibizione della sconfitta della verità nella Storia dell’informazione Italiana?
Chi paga il canone RAI e chi acquista un solo giornale per leggere le cazzate che scrivete dovrebbe anch’egli vergognarsi, dopo l’esposizione della vostra colpevole disinformazione.
Ogni giorno, ci fate assistere all’esaltazione della criminalità civile e politica, contro la verità e l’onestà, senza alcun accenno alla vergogna! E tutto questo a spese dello stesso POPOLO TRADITO ed OFFESO dalla vostra esistenza!

giovedì 18 settembre 2014

PENSIERI ESTEMPORANEI di un suddito (SOVRANITÀ DISARCIONATA).

Sinistra e destra, dopo esasperanti e continue rivendicazioni di abilità nella conduzione del PAESE e sul peso o meno decisivo della POPOLAZIONE suddivisa in numeriche entità da possedere dall’una o dall’altra direzione. Pur essendosi esposte e portato alla luce una caratteristica che le accomuna: parassitaria e criminale intenzionalità predominante sul POPOLO e lo STATO, non hanno prodotto reazioni particolari o attese. La popolazione, infatti, assiste all’insistente manipolazione della verità e alla disarmante gestione della “COSA PUBBLICA” come fosse un’altra “COSA NOSTRA”, senza reagire!
Sono arrivato, da suddito, alla determinazione che la Storia attuale non può essere scritta, non essendoci né vincitori, ai quali era affidata la descrizione, né vinti, ai quali mai è stato concesso farlo. Solo usurpatori, non in grado nemmeno di scriverla la Storia, ma viverla approfittando di essa.
Ai cittadini sono stati tolti tutti i poteri: accantonati, derisi, bistrattati, esclusi dalla vita del Paese e combattuti.
L’informazione, baluardo di verità ad esclusiva disposizione del carro, in questo caso non dei vincitori, quello della CASTA unica ed inesorabile padrona della Nazione.
La realtà del presente non è vissuta dai parassiti, il presente lo vivono le 60.000.000 di persone, Italiane e non, messi magistralmente l’uno contro l’altro. Obbligati ogni giorno a scontrarsi con il disagio creato da un’AMMINISTRAZIONE SCELLERATA delle loro risorse economiche. Le quali vengono disperse nelle tasche di pochi e indisturbati TRADITORI della PATRIA, ormai sempre più spesso non eletti.
In questi giorni è in corso una lotta per la NOMINA di MAGISTRATI che la COSTITUZIONE ITALIANA vede autonomi da ogni influsso politico, protagonisti, invece, sempre più delle direzioni e dei colori della politica in contrastano con l’importantissima carica che essi ricoprono.
Il Parlamento si contende a colpi di voto il CONSIGLIO SUPERIORE della MAGISTRATURA e della CONSULTA. 12 fumate nere, fino ad oggi, dimostrano un interesse che dovrebbe almeno insospettire. Non riescono a spartirsi politicamente i Magistrati!
COME POSSIAMO GIUSTIFICARE QUESTA LOTTA TRA DUE FAZIONI POLITICHE OPPOSTE TRA LORO E UNITE CONTRO IL POPOLO?
QUALE SIGNIFICATO POSSIAMO DARE ALLA DIVISIONE DELLA MAGISTRATURA IN: DI SINISTRA, DI DESTRA OPPURE INDIPENDENTE?
LA LEGGE, COME PUÒ ESSERE INTERPRETATA IN BASE AL COLORE DI APPARTENENZA O LA DIREZIONE?
LE LEGGI, NON ANDREBBERO ESCLUSIVAMENTE: RISPETTATE, FATTE RISPETTARE E NULLA OLTRE QUESTO?
POVERA ITALIA E SOPRATTUTTO, POVERISSIMI ITALIANI SOTTOPOMESSI CONSAPEVOLMENTE AD UN’AUTORITÀ SOVRANA! VERGOGNAMOCI!

domenica 14 settembre 2014

LA POLIZIA SEI TU?

Anche tra le FORZE DI POLIZIA, due terzi dei componenti, hanno votato contro ogni logica, i PARASSITI che ora GOVERNANO, anche quelli mai eletti direttamente o democraticamente dalla popolazione!
Poliziotti, Carabinieri, Finanzieri, Forestali, Guardie Penitenziarie, non sono fuori dal mondo degli elettori, sono elettori, oltre che parte integrante della popolazione. Popolazione da difendere non solo dalla criminalità organizzata, comune o disorganizzata ma anche, purtroppo, dai politici organizzati, comuni o semplici eletti, criminalmente colpevoli.
Un Governo che abbandona a se stessi i tutori dell’ordine vuole, nel caos esercitare il potere, cosa che con NOI ITALIANI sembra piuttosto facile, imbottiti di cazzate come siamo stati. Costretti psicologicamente a gridare di tutto, contro la destra, contro la sinistra, contro il centro, contro gli estremisti di ogni direzione. Tutto questo, durante l’indisturbata preparazione alla dittatura scaturita con l’euro ingannevolmente presentato dai traditori della PATRIA, del POPOLO e della BANDIERA come EVOLUZIONE DELL’UNIONE EUROPEA!
Ad oggi, non siamo in grado di prevedere il comportamento delle divise, quando, probabilmente esasperati, saremo costretti nostro malgrado a reagire.
Ci sarà, molto probabilmente come programmato e come da sempre avviene, un popolo contro se stesso a difesa di RICCHISSIMI PARASSITI i quali, al riparo, guideranno gli assalti?
http://www.beppegrillo.it/2014/09/la_polizia_sei_tu.html

giovedì 4 settembre 2014

BREVI DA SUDDITO – Perché, l’ITALIA deve morire?

State trasformando l’Italia in una Nazione di emarginati, distruggerete la Cultura, l’Arte e la Storia del nostro Paese. Roma e le grandi città, ricoveri di senza tetto esclusi dalla società i quali occupano centri storici e, per necessità fisiologiche espongono la loro condizione al mondo.
Metropolitane a rischio sicurezza e fonte di guadagno per la microcriminalità “organizzata”.
Abbandono e degrado, esibito su tutto il territorio, questo l’apporto della SINISTRA alla POPOLAZIONE, sinistra che ha coinvolto anche la parte peggiore del Paese, la DESTRA, un aiuto determinante nell’opera distruttiva ITALIANA.
SIETE LA VERGOGNA DEL MONDO E CON VOI LO SONO I DUE TERZI DELLA POPOLAZIONE CHE VI HA DATO QUESTA OPPORTUNITÀ!
Non so come andrà a finire questo Paese, certo se non cambia, non può che finire malissimo più di quanto possiamo immaginare, il futuro mai stato così incerto!
LA RIVOLTA CHE AUSPICATE, NON RISOLVERÀ L’INCAPACITÀ DI QUESTA GESTIONE FALLIMENTARE DELLO STATO che ha portato solo guadagni a voi stessi e alle vostre generazioni future!

martedì 2 settembre 2014

BREVI DA SUDDITO – Galilei o Tolomeo?

La verità ha mietuto e mieterà tantissime vittime, osteggiata da religione, politici e soprattutto potenti e prepotenti.
Tra le tante, una rappresentazione perfetta è data dalla condanna subita da un certo Galileo Galilei Italiano, per opera del Sant’Uffizio in seguito all’accusa di eresia. Galilei infatti, asseriva, contro le regole di Tolomeo uniche ed assolute riconosciute dalla Chiesa, che la terra girava intorno al sole! Inaudito, un pazzo da rinchiudere e così fu! A distanza di 359 anni un Papa non Italiano, POLACCO, il 31 ottobre del 1992, dichiarò al Mondo intero, a conclusione dei lavori di un’apposita commissione di studi da lui stesso istituita nel 1981, gli errori commessi dalla Chiesa.
Da che mondo è mondo la verità è stata sempre offuscata da un opportunismo circostanziale e dalle stesse categorie di persone: parassiti, traditori e imbroglioni detentori del potere. Nel nostro caso, suffragati anche da complici che giurano loro, fedeltà ad ogni costo, contro onestà, sincerità, integrità morale e buon senso.
Non c’è da stupirsi quindi se il MOVIMENTO 5 STELLE è osteggiato dai due terzi della popolazione, questa condizione è insita nel nostro DNA. Lentissima evoluzione culturale del popolo ITALICO: sordo, cieco, remissivo e soprattutto, succube del suo stesso essere vigliaccamente negazionista assoluto dell’evidenza!
Viva il popolo Italiano!

BREVI DA SUDDITO: Cronache di un disastro.

BREVI DA SUDDITO: Cronache di un disastro.
- Renzi, mentre l’Italia va a rotoli, offre gelati spendendo denaro pubblico;
- Presidente della camera Laura Boldrini, mentre il Paese non ha soldi per comprare le scarpe ai propri figli, rinnova il guardaroba ai suoi commessi;
- Franceschini, come Totò, affida ai privati il patrimonio dei beni culturali - Storia, Cultura alla mercé delle speculazioni;
- Mafia, il Parlamento approva la modifica dell’art. 416ter sul voto di scambio politico mafioso, riducendone le pene. Dagli 8 ai 12 anni di reclusione, si è passati dai 4 ai 10 anni;
- Italia, Paese sacrificabile per l’euro e, sono convinto che lo sia anche per l’Europa;
- Italiani, scelgono la distruzione del Paese e devo dire, dai risultati, con molto successo.
L’ordine potrebbe anche non essere stato cronologicamente rispettato, ma il risultato è sicuramente patologicamente disastroso e oltremodo incomprensibile e reale!

BREVI DA SUDDITO – Da che parte si schiereranno?

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=841183285892551&set=a.123157767695110.20704.100000026610007&type=1&theater
Nell’ipotesi remota, sperando che rimanga sempre e solo remota, i cittadini, popolo, popolazione: Carabinieri, Polizia, Finanza e tutte le forze che difendono cittadini, popolo, popolazione oltre al territorio, in caso di un conflitto interno nel Paese, fortemente desiderato e sperato dai parassiti che si sono impossessati del nostro futuro, da che parte si schiereranno?

BREVI DA SUDDITO – Innanzitutto la DISINFORMAZIONE!

Stampa e media continuano la loro opera distruttiva sull’INFORMAZIONE. Dopo il riposo estivo della politica, TV e Giornali continuano ad ignorare la voce dei rappresentanti di 10.000.000 di ITALIANI e ignobilmente propongono le fantasticherie di pseudo oppositori ed allo stesso tempo sostenitori di questo Governo.
Nelle varie passerelle mediatiche sfilano, ormai giornalmente oltre ai soliti noti: Lega Nord (poco più del 4% dei consensi) o SEL (poco più del 3% dei consensi) che disquisiscono sulle problematiche del PAESE. Un’altra medaglia di ferro al medagliere Italiano mondiale. L'ITALIA esempio planetario sull’applicazione di un’evoluta e nuova forma di DEMOCRAZIA, che non ha eguali!

BREVI DA SUDDITO – “ULTIMATUM” all’EUROPA.

Il Ministro degli Interni Angelino Alfano, lancia un singolare quanto improbabile ultimatum all’Europa sui drammatici sbarchi di migranti sulle nostre coste. Egli, infatti minaccia, qualora l’Europa non si faccia carico anch’essa di questo annoso problema, di prendere severi provvedimenti. Sembrerebbe, visto dall’esterno, più che legittimo come monito. Quello che invece non risulta evidente è l’attuabilità delle minacce data dall’impossibilità di negare aiuti all’ingente numero di persone, in fuga da una situazione che non ha nulla di civile nei loro territori. Quale sarebbe la soluzione ITALIANA, sparare sui migranti prima che superino le nostre acque territoriali?

sabato 30 agosto 2014

USO E RIUSO DEL POPOLO.

È grandissimo e sbalorditivo come alcune persone possano plagiare ed usare altre persone come fossero solo utili mezzi per raggiungere scopi personali. La Storia ce lo insegna, se letta e riletta, lascia intravedere tutte le sfaccettature, le menzogne e gli scopi, alle quali esse sono servite. Così come è stata determinante la forza di trascinare folle verso i propri deliri e soprattutto verso i fini esclusivamente, una certezza anche questa se la lettura è illuminante, propri.
I festeggiamenti, sono sinceri, ma non corrispondenti alla realtà, anch’essi pilotati e l’inconscio molto spesso violato da interpretazioni sbagliate dei propri sentimenti.
Nessun biasimo, ma comprensione solo per chi vuole conoscere la verità anche la più assurda, anche se essa sarà la dimostrazione del fallimento.
La funzione e l’accostamento, molto spesso alle tifoserie calcistiche della politica, non fa altro che deviare e trascinare la tendenza politica ad una visione non obiettiva, ma campanilistica e forzatamente portata all’odio verso l’avversario in modo tale da rinsaldarne l’appartenenza.

venerdì 29 agosto 2014

VERGOGNAMOCI DI ESSERE ITALIANI!

DUE TERZI DEGLI ITALIANI HANNO DETTO SI AI PARASSITI CHE STANNO ELIMINANDO LA DEMOCRAZIA!
NESSUN PARLAMENTARE INDAGATO PER ALTO TRADIMENTO ALLA PATRIA, AL POPOLO E ALLA BANDIERA.
SE QUESTO NON È UN COLPO DI STATO, DITELO VOI CHE COSA È UN COLPO DI STATO!
https://www.youtube.com/watch?v=iEFCVYMcwFE&feature=share

domenica 10 agosto 2014

L’ITALIA E IL GIORNALISMO.

“Quattro giornali ostili sono da temere più di mille baionette.” [Napoleone Bonaparte]
“...non può esistere un giornalismo di destra o di sinistra, o nazionalista, riformista, separatista, federalista, ateo, femminista o materialista.........Ci sono solo il giornalismo buono e quello cattivo.” [David Randall – Giornalista]
Secondo me, invece esistono, il giornalismo buono e quello ITALIANO, incapace anche di sostenere un primato in negativo. Il giornalismo Italiano, sempre secondo me, tassello preponderante che disonora la popolazione, immediatamente dopo politica e mafia.
Non può essere tollerato chi oscura la morte di quei giornalisti condannati per aver ricercato o essersi avvicinati troppo alla verità. Escludendola in un momento politico così delicato del Paese. Questa banda parassita della società, infanga con la disinformazione la memoria dei loro colleghi che hanno dato la vita per la verità! Spalleggiano politici, mai stati così esplicitamente legati all’avidità, da disattendere il giuramento di fedeltà al POPOLO che dovrebbe sentirsi da essi rappresentato oltre che tutelato. Quello stesso Popolo che oltretutto per i continui prelievi sostiene economicamente le loro regali esistenze.
Il giornalismo Italiano, in uso alla politica per distrarre e manipolare con la notizia o con la non notizia, la POPOLAZIONE!
Silenzio e servilismo ci porteranno ad un nuovo MEDIO EVO, quello del terzo millennio, 500 milioni di europei sottomessi e costretti a rinunciare alla SOVRANITÀ, ottenuta con milioni di vite umane perse per la DEMOCRAZIA. Consegneranno definitivamente all’euro e ai parassiti che lo amministreranno a loro esclusivo beneficio! Il giornalismo ITALIANO complice!

lunedì 4 agosto 2014

AGORÀ DA CHE PARTE STA!

Ultime di questa mattina. Su Rai3 oggi, una domanda insistente della conduttrice, domanda preconfezionata e dettata come tutta la trasmissione da ordini di scuderia, non è una novità sappiamo tutti ormai con chi si ha a che fare:
- “ELEZIONI ANTICIPATE RIUSCIRANNO A RISOLVERE LA QUESTIONE ITALIANA”.
Ebbene, cari parassiti, qui non si tratta di chiedersi se Elezioni anticipate possano risolvere l’attuale situazione politica ed economica del Paese, qui si tratta di effettuare ELEZIONI DEMOCRATICHE e nient’altro.
Il popolo ITALIANO con ELEZIONI DEMOCRATICHE, eleggerà finalmente i propri rappresentanti e qualunque forza politica verrà a crearsi, dopo un’attenta osservazione trasparente sui risultati, cercherà di risolvere il problema della NAZIONE per evitarne la fine tracciata da questa politica non eletta.
I POLITICI, HANNO L’OBBLIGO CIVILE, MORALE E COSTITUZIONALE DI ASCOLTARE E VIVERE LE ESIGENZE DELLA POPOLAZIONE, MA SOPRATTUTTO, RISOLVERLE, NIENTE DI PIÙ!

domenica 3 agosto 2014

ONORABILITÀ RE.PUBBLICANA, IN DUBBIO?

http://blogdieles.altervista.org/giorgio-napolitano-troppa-liberta-sul-web-offendono-la-mia-onorabilita-ecco-la-risposta-di-di-andrea-mavilla-dal-suo-blog/
L’ONORABILITÀ NON SI CONSERVA CON LA RESTRIZIONE DELLA LIBERTÀ, L’ONORABILITÀ O LA SI POSSIEDE OPPURE NON LA SI PUÒ CONSERVARE E TANTOMENO LA SI PUÒ MANTENERE VIVA CON LA FORZA!
RITENGO NECESSARIO, DOPO QUESTE DICHIARAZIONI, LE DIMISSIONI PER UN EVIDENTE STATO DISAGEVOLE DELL’INTERPRETE DI QUESTO MESSAGGIO, CHE OFFENDE L’INTERO POPOLO ITALIANO.
Nota:
Prontissimo come Andrea Marvilla, anch'io a farmi arrestare!

sabato 26 luglio 2014

DELTA ITALIA

Viviamo uno Stato imbrattato da una melma maleodorante e limacciosa portata da un fiume di inganni. Sporcizia immonda che colpisce tutto il popolo Italiano, alimentata da una parte di esso a garanzia di una continuità che produrrà solo disastri.
Questi incoraggiano la propria estromissione dalla vita politica del Paese, accetta di tornare indietro di un paio di secoli e oltre, perché non vuole che i suoi figli e nipoti, coscenti di quello che sta accadendo, decidano di cambiare quello che da sempre aveva nelle intenzioni. La speranza di farlo si è trasformata in terrore, il potere è stato tanto forte da riuscire a trasformare la speranza in rassegnazione.
Preferiscono soccombere e continuare a subire lo scandaloso ricatto per un diritto indelebilmente sancito nella Costituzione, un lavoro che non potrà più ottenere.
Anche se la scatola di tonno è stata aperta come promesso ed al suo interno trovato di tutto oltre al marciume stantio e ammuffito, questa parte di popolazione continua senza ragioni apparenti a sottrarre a se stessa, denaro, privilegi, potere, ma soprattutto futuro!
VERGOGNATEVI!

martedì 22 luglio 2014

PENSIERI ESTEMPORANEI DI UN SUDDITO (avanti popolo .......!)

Il Comunismo, non era quella organizzazione politica, dove al primo posto il POPOLO doveva essere artefice di se stesso e del suo futuro?
Bandiera Rossa – el pueblo unido jamàs serà vencido – Che Guevara, che fine hanno fatto? Motivi ricorrenti che rompevano i coglioni ad ogni azione di governo tendente a sminuire il potere del popolo, ogni occasione era buona per ribellarsi e per manifestare contro i governi. Camilleri avrebbe scritto, “era tuttu un Teatro!”. Io non sono mai stato di sinistra e nemmeno lo diventerò, come non sarò più di destra o di centro. Sapevo per certo, da suddito, che una volta avvicinati al potere sarebbe andata a finire così. La divisione ha compiuto il suo percorso, con risultati più che visibili, anche a coloro che non vogliono vederli, li rifiutano! Vigliaccamente, che fanno? NON VOTANO!
IL POPOLO, MEZZO PER RAGGIUNGERE IL POTERE! Poi, lo stesso POPOLO, COMPLICE E ALIMENTO DEL POTERE! Potere affidato a taluni, gestori della tua vita e del futuro del Paese. Ormai un possesso personale! Una immensa tenuta da esibire in Europa a garanzia dei privilegi che la CORTE EURO garantirà ai pochi che ne traggono e ne trarrano benefici.
Nominati, non eletti, ai quali viene affidata la gestione della Nazione, all’interno delle Istituzioni, respingono gli assalti della popolazione. Eletta e moralmente impeccabile, scelta per rappresentarci! Giorno dopo giorno da 17 mesi incalzano e scoprono a proprie spese quanto di peggio potevamo aspettarci. Tanto assurdo che ancora si fa fatica a crederci e si respinge a priori, come falso.
Tutto vero purtroppo, siamo stati ingannati, averlo scoperto e ancora purtroppo, dimostra le difficoltà per ogni contrasto. Difficilissimo anche rimediare, occorreranno anni che ritarderanno emancipazione sociale e culturale. Nessun supporto dall’informazione, anch’essa caduta nella trappola dell’avidità e del denaro facile, un valido aiuto contro la verità.
500 milioni di persone tornate indietro di un paio di secoli!

martedì 15 luglio 2014

POVERISSIMA ITALIA!

IL POPOLO NON PUÒ VOTARE, NON PUÒ PROPORRE L’ABROGAZIONE DI LEGGI SBAGLIATE, NON PUÒ ORGANIZZARSI AUTONOMAMENTE PER PROPORLE, MA FAR PARTE DI ASSOCIAZIONI A DELINQUERE POLITICHE CHE DECIDERANNO PER LUI PRIMA E DOPO I RISULTATI.
TUTTO GRAZIE ALLO STESSO POPOLO CHE DA CRIMINALE DELEGA AI VERI CRIMINALI LE DECISIONI VITALI E IL PROPRIO FUTURO!
ANTI STATO, ANTI GOVERNI, AL POPOLO LA DECISIONE.........!? POI, DOPO ESSERE STATI PIÙ O MENO ELETTI, INCARICHI DI STATO E DI GOVERNO E L’IMMEDIATA METAMORFOSI, MOTIVO COMUNE E DA QUALUNQUE DIREZIONE: TOGLIERE POTERE AL POPOLO.
A SUGELLARE E PALESARE QUANTO DA SEMPRE ERA CELATO, VIA DEL NAZZARENO CON L’OMONIMO PATTO. DESTRA, CENTRO E SINISTRA, UNITI CONTRO LA POPOLAZIONE CHE DEVE PAGARE PER TUTTI QUELLI CHE BANCHETTANO A CAVIALE E CHAMPAGNE, NON SOLO SIMBOLICAMENTE.
NESSUNA VERGOGNA, NESSUN IMBARAZZO, CRIMINALI CONDANNATI DETTANO LE NUOVE LEGGI CONTRO LA DEMOCRAZIA IN ITALIA!
SUDDITI,
... VOILÀ, LA DITTATURA È QUASI COMPIUTA, POCHISSIME ALTRE MOSSE ED È FATTA!

venerdì 11 luglio 2014

VELIERO ITALIA.

L’italia, un grandissimo e bellissimo veliero alla deriva nel quale è in corso un ammutinamento, paradossalmente non scatenato dalla ciurma che invece inerme lascia che si compia l’atto criminale, ma dagli ufficiali al comandano. Colmo dei colmi, il saccheggio non è operato da sconosciuti pirati all’arrembaggio, ma eseguito ad arte e con tutte le distruttive conseguenze, direttamente dagli uomini del ponte di comando! Nelle loro mani, la sancta santorum pronta ad essere stravolta del suo contenuto più sacro, la carta dei diritti e delle leggi; la Santa Barbara garanzia per qualunque azione di contrasto che miri alla riappropriazione ella nave e, cosa più imporatante anche della stessa nave, il locale dove sono custoditi i preziosi forzieri contenenti il bottino da dividersi!
Così vedo, da suddito, il mio Paese o forse è eccessiva anche questa manifestazione di possesso.
Una popolazione, non in grado di capire quello che sta accadendo ma, determinata avvalla il suo suicidio economico, sociale ed istituzionale, consapevole delle conseguenze non solo future, ma anche tangibili nell'immediato!
La Democrazia, non ancora manifesta in tutta la sua interezza, abbandonata sulla carta subisce violenze giornaliere in assoluto e colpevole silenzio!
Non è incomprensibile tutto questo, ma soprattutto, non è vergognoso?

martedì 8 luglio 2014

SBAVAGLIATE LA STAMPA.

Due donne, diverse tra loro con un fine comune, destabilizzare l’integrazione con palese manifestazione di incapacità da distruttivi atteggiamenti esageratamente difensivi nei confronti degli excracomunitari e comunitari che hanno scelto l’Italia come Nazione per viverci. La Prima, divide ed impedisce la libertà di parola anche alla stampa, accusandola, qualora rivolgesse insistenti attenzioni alla criminalità diversamente italiana, di razzismo. La seconda, integrata a modo suo, caratterizza un odio nei confronti di tutti gli Italiani e ogni occasione pubblica ricalca questa sua propensione non velata.
La stampa che rimarca l’aumento del 20% della criminalità ascritta alla popolazione ROM sul nostro territorio, viene additata come propendente al razzismo, accuse non corrispondenti alla verità ma, che impediscono la libertà stessa della stampa, già provata di questa prerogativa dalle vicende politiche che la vedono protagonista di diffamanti azioni contro il Movimento 5 Stelle.
Secondo me, suddito di questa terra ormai colonia euro, l’integrazione non è lo scopo principale di queste due donne. Donne che occupano ruoli istituzionali ai quali dovrebbero essere onorate di appartenere e che invece usano incomprensibilmente contro la popolazione Italiana.
Da suddito, chiedo le dimissioni di queste due signore, con la speranza che al loro posto vengano destinate, persone libere da personalismi che facciano davvero gli interessi sia dei connazionali e che delle persone costrette ad emigrare dai loro Paesi con dentro la speranza di trovare nell’integrazione una vita migliore di quella abbandonata.
Avrei potuto trovare due immagini scomode delle due signore rappresentate, invece ho preferito quelle che vedete per dimostrare che non vi sono da parte mia pregiudizi diversi da quelli scaturiti da un puro giudizio personale, nei loro confronti, esposto, come è giusto che sia, anche ad errori riconducibili a fattori strettamente umani.
(Post nato dall’ascolto e visione della rassegna stampa su canale 5 di questa mattina)

sabato 5 luglio 2014

QUO USQUE TANDEM ABUTERE," PRODITORIES", PATIENTIA NOSTRA?

Non Cicerone, (l’Uomo nuovo di Arpino) in un incipit delle catilinarie, quando rivolgeva violente accuse davanti ai Padri Coscritti a Catilina ma, il MOVIMENTO 5 STELLE (gli Uomini nuovi d’Italia), rivolgono accuse, davanti tutta la Popolazione, ai traditori della Patria smarriti, oltre del senso della misura anche del senso dell’onore.
Personaggi, ingiustificatamente ancora presenti nelle istituzioni e nella vita politica del Paese.
Le ultime elezioni hanno messo in evidenza un quadro delirante della Nazione che sembra aver accettato inerme, la sua distruzione, civile, economica e morale. Mostrando un evidente rassegnazione al netto distacco tra potere e popolo. Popolo sempre più sottomesso e accondiscendente oltre che non propenso Più alla verità che ha escluso!
La retorica ormai, espressa con più o meno fine oratoria, ha preso il sopravvento e sta offuscando le menti sempre più intrise di menzogne da non essere più in grado di distinguerle dalla realtà.
FINO A QUANDO DUNQUE, "I TRADITORI PATRIA, ABUSERANNO DELLA NOSTRA PAZIENZA?

mercoledì 2 luglio 2014

MEDITERRANEO IN PERICOLO!

Il Mediterraneo, uno dei mari più ricchi al mondo di diversità animale e vegetale, sarà la TOMBA di un enorme quantitativo di armi chimiche, 570 tonnellate di elementi altamente nocivi, provenienti dalla Siria, per un accordo tra gli Stati che affacciano ad esso, anche con l’assenso dei parassiti che occupano le nostre Istituzioni.
Senza discussioni e senza che si possa interagire, verrà innescata la più grande bomba distruttiva che, qualora esplodesse in tutta la sua potenza catastrofica metterebbe in serio pericolo l’equilibrio biologico dell’intero sistema marino e di tutte la Nazioni che da esso vengono bagnate.
Ambientalisti? ASSENTI, anche quelli che usano una “e” ex congiunzione spacciata per “e” di ecologia, i quali con una faccia tosta da fare schifo, dicono di anche di trovarsi all’opposizione di questo Governo.
Governo, inutile per noi ma di massima utilità per la completezza dell’irreversibile assoggettamento distruttivo del POPOLO ITALIANO ai poteri forti dell’euro che hanno in pugno l’EUROPA.
Quali motivi incontrovertibili, per mettere a rischio il Mediterraneo?
Perché seppellire una bomba chimica in un mare chiuso come il nostro e mettere a rischio un sistema che si rigenera ogni anno tramite correnti di profondità, le maggiori tra Liguria, Puglia, Basilicata e Calabria, (Mari, Ligure e Jonio), che ne rinnovano continuamente i fondali?
Possibile che il genere umano abbia deciso politicamente di autodistruggersi cotro ogni legge naturale?
Ci siamo riempiti orecchie e testa durante tutte le campagne elettorali provenienti da tutte le direzioni politiche, prima di questo colpo di Stato bianco che sta impedendo il compiersi della Democrazi che ha preso possesso delle Istituzioni, di AMBIENTE, NATUIRA E DI EQULIBRI ECOLOGICI, per che cosa, per nulla.
Non credo in nessuna delle parole che i politici hanno usato ed usano sulla eventuale messa in sicurezza di questo veicolo di morte e distruzione!
AUGURO CHE UN IL BUON SENSO PREVALGA E SI CERCHINO ALTRE SOLUZIONI PER RENDERE INOFFENSIVI STRUMENTI DI MORTE CREATI DALL’AVIDITÀ DELL’UOMO, L’ANIMALE PIÙ PERICOLOSO DELLA TERRA!

martedì 1 luglio 2014

LA VERGOGNA NON BASTA PIÙ!

ITALIA - 01 luglio 2014. La concussione di Sarcozy, per la stampa Italiana, ha la priorità, pilotata dai parassiti che stanno distruggendo il Paese, sull’asfissia di circa 30 emigrati, ancora non se ne conosce il numero esatto nemmeno su questo si ha la certezza, morti come topi nella stiva di un peschereccio che traspotava altre 600 PERSONE in fuga dalla loro vita, con la speranza di salvezza, verso un Europa che ancora oggi non è in grado di far fronte a questa drammitica scelta umana!
PER QUANTO TEMPO ANCORA DOBBIAMO CONTINUARE AD ASSISTERE INERMI A QUESTA CARNEFICINA?

sabato 28 giugno 2014

Anonymous smaschera Matteo Renzi con biografia di tutto rispetto!























Sono completamente d'accordo
con Anonymous, anche se sono stati omessi dalle responsabilità, altri traditori
del popolo italiano, come Amato, Prodi, D’Alema, Berlusconi, Monti ed altri ancora,
che è meglio non citare per non incorrere reprimende antidemocratiche, non
aspettano altro.

venerdì 27 giugno 2014

30 GIUGNO 2014, CONTRO L’EVASIONE IL NULLA.

Un’altra data da dimenticare!? Sovranità, fuori discussione, ormai quasi un ricordo; euro, purtroppo una realtà che sta mettendo in serio rischio la stabilità non solo economica di quasi tutta l’Europa in favore di poteri occulti dai quali purtroppo, molto probabilmente, non sarà semplice difendersi o tantomeno liberarsene. Le colpe, la determinazione dei traditori della Patria che ogni Nazione ha al suo interno, complici o membri degli stessi poteri occulti che attanagliano l’Europa. Dopo tutte le operazioni andate in porto contro i popoli, ecco, per gli ITALIANI, un’ennesima dimostrazione di incapacità istituzionale. Un nuovo obbligo, dal 30 giugno prossimo, l’uso di una specie di elettronica che accrescerà problemi nella POPOLAZIONE e soprattutto non avrà nessun potere deterrente contro l’EVASIONE FISCALE, come vorrebbero farci credere. Il MINISTERO DELLE FINANZE, con questa nuova adozione forzata, dimostra apertamente, di non avere le capacità di analizzare, l’enorme mole di elementi raccolti da informazioni. Che risultano, insufficienti se non addirittura inutili, per verificare anomalie o infrazioni fiscali. Anche se gli estremi sono forniti da tutti gli Italiani, mediante strumenti ECONOMICI, FINANZIARI E PATRIMONIALI, che hanno periodicità obbligatorie: giornaliere, mensili, intermedie ed annuali. Con tutto ciò, sembra impossibile avere un quadro completo e definitivo della situazione. Pur avendo a disposizione i mezzi ideali per raccogliere ed elaborare infomazioni da: scontrini e ricevute fiscali, dichiarazioni dei redditi, Pubblico Registro automobilistico, Catasto e molteplici altre modalità di afflusso. Tanto da poter risalire alle reali caratteristiche finanziarie di ogni singolo cittadino e di ogni singola Azienda presente sul territorio Nazionale e oltre.
Escludendo, l’incapacità funzionale delle strutture, nelle persone che le gestiscono e la direzione di Ministri che si alternano ad ogni tornata elettorale. A chi potremmo rivolgere l’attenzione per giustificare questa ennesimo atto burocratico che non farà altro che procurare ulteriori disagi alla popolazione?
Questa soluzione economica, favorirà esclusivamente gli Istituti di credito pronti per nuove emissioni, unici a trarne beneficio, senza contare probabili aumenti che da essa scaturiranno.
Un paziente costretto ad una visita specialistica a pagamento, rifiuterà uno sconto economico sulla prestazione stessa, in cambio di nessuna ricevuta di pagamento? Un automobilista potrà essere portato a fare la stessa cosa, così come tutti gli utenti aventi le più disparate esigenze?
PERCHÉ, ogni Italiano deve ESSERE intercettato per verificare ogni movimento economico, quando LEGALMENTE è concesso il RICICLO DI DENARO SPORCO a tutti i criminali che calpestano il territorio Nazionale?
Saranno, fin dal 30 giugno prossimo, ESCLUSI da questa introduzione le SALE SLOT, presumibilmente collegate al MINISTERO DELLE FINANZE o tutte le SLOT, più o meno legali, distribuite in ogni spazio vitale della NAZIONE?
Questa norma, applicata come tante altre inutili, escluderà definitivamente dalla scena del Paese, disoccupati senza reddito e indigenti, che non sono in grado di accedere a questa diabolica trovata dello STATO?
Se ogni cittadino, da solo può avere a disposizione informazioni sufficienti tali da presumere conoscenze finanziarie di ogni persona che vive nel suo ambito, come mai lo STATO non è in grado di farlo?
Con questa operazione, che mette in discussione le regole Democratiche, stiamo per essere catapultati in tempi quasi dimenticati, dove era in uso la famosa TESSERA ANNONARIA, la quale, razionando i beni di consumo sviluppò la crescita di un mercato parallelo, quello NERO a beneficio di personaggi senza scrupoli che ne traevano enormi guadagni! Il paragone parrebbe non reggere, ma per quanto riguarda le prestazioni in NERO e gli illeciti arricchimenti è più che appropriato.
Tre le considerazioni che mi ispirano riflessione:
- Incapacità dello STATO nel gestire la vita economico-finanziaria del Paese;
- Distrazione della popolazione, da azioni anticostituzionali alle quali lo STATO ci sta abituando;
- Uno STATO sempre più distante dalla realtà quotidiana della POPOLAZIONE!
Il POS obbligatorio ad Imprese e Professionisti, non garantirà più trasparenza di quanto le regole esistenti, se applicate, garantiscono già. Il Decreto che andrà in vigore dal 30 giugno 2014, fa obbligo ad Imprese e Professionisti che abbiano fatturato più di 200.000 euro nell’anno precedente a quello di effettuazione del pagamento, di accettare pagamenti, con moneta elettronica per importi superiori a 30,00 euro.
Ultima considerazione, le imprese o i professionisti che abbiano fatturato, in modo moralmente discutibile, meno di 200.000 euro negli anni precedenti l’attuazione del decreto, continueranno ad esercitare illeciti fiscali senza essere controllati? Ovvero, l’avranno fatta e continueranno a farla franca?
Anche nel 1983 ci fu una legge che impose un altro strumento dissuasore, per pseudo ragioni legate al fisco: il registratore di cassa. Da come sono andate le cose, il fallimento ha avuto la meglio sul buon senso e non ha aggiunto nulla di diverso al libro dei corrispettivi, dove la veridicità delle dichiarazioni poteva essere facilmente eludibile come adesso.
Mi viene più da pensare ad un’altra restrizione della libertà individuale che altro!
UNA LEGGE DELLO STATO PREVEDE LA SALVAGUARDIA DELLA PRIVACY! LA STESSA LEGGE NON CONTRASTA CON LA PRICAVY DI QUELLA PARTE DI POPOLAZIONE CHE, SUPERANDO UNA REDDITUALITÀ PARI O SUPERIORE A 200.000 EURO, DEVE PUBBLICAMENTE DICHIARARLO CON L’OBBLIGATORIETÀ D’USO DEL POS?